Settore Segreteria Ufficio di Presidenza

Area: SEGRETARIATO GENERALE
Settore: Settore Segreteria Ufficio di Presidenza
Dirigente: Dina CRISTIANI
settore.segreteriapresidenza@consrc.it
settore.segreteriapresidenza@pec.consrc.it
0965/880286
0965/880422


Il Settore Segreteria Ufficio di Presidenza svolge tutte le attività connesse alla funzione istituzionale dell'Ufficio di Presidenza, sia quelle di segreteria amministrativa, sia quelle di istruzione, assistenza e redazione delle deliberazioni.
Il Settore si articola in quattro Uffici i cui compiti sono di seguito indicati e si avvale di due Posizioni organizzative.

Ufficio Patrocinio, contributi e partecipazione
- Verifica l’attuazione, per quanto di competenza, delle disposizioni del disciplinare su criteri e modalità per il patrocinio, l'adesione e la concessione di contributi del Consiglio regionale a iniziative e manifestazioni di particolare rilievo.
- Procede all'accertamento delle condizioni per l'adesione e l'ammissione a contributo mediante la valutazione degli elementi contenuti nelle domande pervenute.
- Cura l'elaborazione delle correlate proposte di deliberazione e la trasmissione della susseguente deliberazione agli uffici interessati.
- Trasmette le deliberazioni di concessione di contributo ai beneficiari, unitamente alla comunicazione degli adempimenti necessari ad ottenere la liquidazione del contributo.
- Verifica la corretta esecuzione dell’attività/progetto rispetto all’istanza presentata mediante istruttoria documentale.
- Emette il correlato ordinativo di pagamento, a seguito della verifica della sussistenza dei requisiti e delle condizioni richieste dalla legge e dal disciplinare.
- Cura gli adempimenti conseguenti all'adesione e compartecipazione del Consiglio regionale a iniziative e manifestazioni.
- Provvede ad adempiere agli obblighi di pubblicità nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito web istituzionale, mediante la pubblicazione delle informazioni e dei dati di cui all’art. 27 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33.

Ufficio rendiconti dei Gruppi consiliari, dichiarazioni patrimoniali e nomine ex L.r. n. 39/95
- Provvede alla ricezione, classificazione e tenuta delle dichiarazioni patrimoniali dei Consiglieri regionali e, più in generale, dei soggetti di cui all’art. 1 della legge regionale 24 settembre 2010, n. 24, nonché dei Dirigenti del Consiglio regionale.
- Cura l’elaborazione delle predette dichiarazioni patrimoniali per le finalità di cui all’art. 7 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 e nel rispetto delle previsioni a tutela del trattamento di categorie particolari di dati personali ai sensi del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 (GDPR) e del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.
- Trasmette tali dichiarazioni patrimoniali al fine della pubblicazione sul BURC ed al competente settore ai fini della pubblicazione sul sito web istituzionale dell’Ente, nella sezione “Amministrazione trasparente”.
- Riceve i rendiconti dei Gruppi consiliari e la relativa documentazione a corredo, ai sensi dell’art. 7 della legge regionale 15 marzo 2002, n. 13, e li inoltra alla Presidenza del Consiglio regionale.
- Trasmette al competente settore i rendiconti dei Gruppi consiliari per la pubblicazione nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito web istituzionale.
- Provvede all’attività istruttoria (elaborazione bando, verifica requisiti, predisposizione elenchi relativi agli esiti istruttori) e agli adempimenti connessi alle nomine di competenza del Consiglio regionale, di cui alla legge regionale 4 agosto 1995, n. 39.
- Cura, per la parte di competenza, gli adempimenti sulla trasparenza patrimoniale e associativa dei Consiglieri regionali, dei titolari di cariche istituzionali di garanzia e di cariche direttive, nonché quelli sull’istituzione dell'anagrafe pubblica dei Consiglieri regionali, ai sensi del titolo IV della legge regionale 26 aprile 2018, n. 9 “Interventi regionali per la prevenzione e il contrasto del fenomeno della ‘ndrangheta e per la promozione della legalità, dell’economia responsabile e della trasparenza”.

Ufficio Segreteria, Istruzione, Assistenza ed Elaborazione Deliberazioni
- Cura la protocollazione, la corrispondenza del Settore e la trattazione delle pratiche di diretta emanazione del Dirigente.
- Si occupa degli adempimenti giuridici connessi alla gestione del personale assegnato al Settore.
- Cura la raccolta e la pubblicazione dei decreti presidenziali e delle determinazioni dirigenziali, garantendo la tenuta dei relativi registri generali.
- Trasmette i decreti presidenziali e le determinazioni dirigenziali ai Settori e alle strutture interessate, ai fini dei consequenziali adempimenti di competenza, oltre che a eventuali destinatari esterni.
- Cura la pubblicazione dei decreti presidenziali e delle determinazioni dirigenziali nell’albo pretorio.
- Trasmette i decreti presidenziali e le determinazioni dirigenziali al BURC ai fini della pubblicazione.
- Gestisce l’archivio informatico dei decreti presidenziali e delle determinazioni dirigenziali.
Svolge attività di segreteria relativamente alle sedute dell’Ufficio di Presidenza e in particolare:
- gestisce le presenze e le assenze dei componenti dell’Ufficio di Presidenza;
- inoltra all’Ufficio di Presidenza le proposte di deliberazioni provenienti dai Settori della struttura burocratica del Consiglio regionale per l’approvazione;
- predispone le deliberazioni dell’Ufficio di Presidenza corrispondenti alle proposte approvate;
- trasmette le deliberazioni agli uffici competenti nonché ai soggetti esterni destinatari del provvedimento;
- inoltra le deliberazioni al fine della pubblicazione sul BURC (in estratto) e, ove previsto, al competente settore per la pubblicazione sul sito web istituzionale;
- cura la conservazione dei verbali relativamente alle sedute dell’Ufficio di Presidenza.
Svolge tutte le funzioni di supporto tecnico, giuridico e istituzionale ai lavori dell'Ufficio di Presidenza, sub specie, di istruzione, assistenza ed elaborazione delle deliberazioni o, comunque, degli atti di competenza dell'Organo ed in particolare:
- cura l’istruttoria e l’elaborazione delle deliberazioni di competenza dell’Organo di indirizzo politico assicurando la legittimità del provvedimento;
- svolge attività di supporto tecnico - amministrativo all’Organo di indirizzo politico relativo all’intero ciclo della performance, ivi inclusa l’adozione del sistema di rilevazione del grado di soddisfazione degli utenti e dei cittadini;
- assiste l’Organo di indirizzo politico nella adozione e nell’aggiornamento annuale del sistema di misurazione e valutazione della performance;
- riceve le proposte degli obiettivi specifici elaborate da ciascun Dirigente e licenziate dai Dirigenti di Area, al fine di redigere il piano della performance da sottoporre all’Ufficio di Presidenza;
- trasmette al competente settore il piano della performance per la pubblicazione nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito web istituzionale;
- predispone la relazione sulla performance e, a seguito dell’approvazione da parte dell’Ufficio di Presidenza, la trasmette all’Organismo indipendente di valutazione (OIV) per la validazione;
- predispone la documentazione di validazione indicata dall’ANAC e implementa la piattaforma informatica finalizzata a supportare le attività di monitoraggio, rilevazione dei risultati e valutazione;
- assiste il Presidente del Consiglio regionale e l’Ufficio di Presidenza nell’espletamento delle procedure di nomina di collaboratori esperti, disciplinate dalla legge regionale 8 giugno 1996, n. 13, individuati sulla base di appositi curricula, attestanti il possesso di specifiche qualifiche, esperienze e professionalità;
- procede all’inoltro dei pareri, richiesti dall’Ufficio di Presidenza e dal Presidente del Consiglio regionale, ai consulenti ex legge regionale 8 giugno 1996, n. 13;
- svolge attività di supporto tecnico - amministrativo al collegio dei consulenti giuridici previsto dall’art. 11, comma 2, della legge regionale 13 maggio 1996, n. 8;
- cura il raccordo tra i consulenti giuridici e le strutture istituzionali;
- supporta l’Ufficio di Presidenza nella redazione di protocolli d’intesa e di convenzioni tra il Consiglio regionale e altri enti o istituzioni;
- svolge attività di studio e ricerca tecnico – giuridica a supporto dell’Ufficio di Presidenza per la soluzione di problematiche concernenti la definizione di atti di indirizzo politico rivolti alla struttura burocratica dell’Ente;
- gestisce, per parte di competenza, le procedure previste dalla legge regionale 5 aprile 1983, n. 13 “Norme di attuazione dello statuto per l'iniziativa legislativa popolare e per i referendum”;
- cura l’istruttoria e gli adempimenti relativi alle richieste per l’acquisizione dell’intesa per lo svolgimento di indagini conoscitive previste dall’art. 31 dello Statuto.
- Cura l’istruttoria al fine di predisporre la scheda di rilevazione debitoria nelle ipotesi di richiesta di riconoscimento di debito fuori bilancio nelle ipotesi previste dall’art. 73, comma 1, lett. a) e lett. e) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118.
- Gestisce il patrimonio librario destinato alla rappresentanza istituzionale dell’Ente e affidato in custodia al Settore.
- Trasmette i documenti contabili del bilancio di previsione ai sensi dell’articolo 13, commi 5 e 6, del regolamento interno di amministrazione e contabilità.

Ufficio di supporto per la tenuta del registro pubblico dei rappresentanti di interessi particolari - sezione Consiglio regionale
- Si occupa della tenuta del registro pubblico dei rappresentanti di interessi particolari - sezione Consiglio regionale - e dei relativi documenti, ai sensi della legge regionale 12 febbraio 2016, n. 4.
- Verifica la presenza dei requisiti di legge al fine della iscrizione nel registro.
- Cura la periodica verifica della persistenza dei requisiti per l'iscrizione nel registro.
- Cura la pubblicazione e l’aggiornamento dei dati.
- Attua ogni altro adempimento previsto dalla legge regionale di istituzione del registro.
- Gestisce le richieste di accesso inerenti al registro e gli obblighi di pubblicazione prescritti dal decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33.