Archivio documentale


In questa sezione è possibile consultare l'intero patrimonio documentale prodotto, dall'anno della sua istituzione, dal Consiglio regionale della Calabria nell'esercizio delle sue funzioni.
L'Amministrazione consiliare, su stimolo dei competenti organi del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ha inteso valorizzare il proprio patrimonio documentario attraverso un importante lavoro di censimento, riordino e inventariazione.
Al fine di garantire omogeneità nel trattamento dei dati e adeguamento agli standard internazionali è stato utilizzato il software “Archimista”.
L'utente potrà accedere all'intero fondo previa autorizzazione come da Regolamento e Carta dei Servizi.
La consultabilità dei documenti d'archivio è regolata dagli artt. 122-127 del decreto legislativo 42/2004 del “Codice dei beni culturali e del paesaggio”.
I documenti conservati sono liberamente consultabili, ad eccezione dei:
  • documenti contenenti dati personali sensibili (cioè “idonei a rivelare l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale”), che diventano consultabili 40 anni dopo la data di produzione;
  • documenti contenenti dati personali così detti sensibilissimi (cioè “idonei a rivelare lo stato di salute, la vita sessuale o i rapporti riservati di tipo familiare”), che diventano consultabili 70 anni dopo la data di produzione;
  • documenti contenenti dati giudiziari (cioè “dati personali idonei a rivelare provvedimenti di cui all'articolo 3, comma 1, lettere da a) a o) e da r) a u), del D.P.R. 14 novembre 2002, n. 313, in materia di casellario giudiziale, di anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativi carichi pendenti, o la qualità di imputato o di indagato ai sensi degli articoli 60 e 61 del codice di procedura penale”), che diventano consultabili 40 anni dopo la data di produzione.
L'Amministrazione si è dotata, con Dispositivo del Segretario Generale prot. n. 7021/IX Leg. del 21/12/2010 degli strumenti prescritti dalla normativa in materia di gestione documentale.


Consulta l'archivio (solo dalle postazioni del Polo Culturale):