Il Garante
Garante regionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale

IL GARANTE REGIONALE
Avv. Agostino Siviglia


Ufficio del garante regionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale:
Consiglio regionale della Calabria - Pal. Campanella
Via Cardinale Portanova - 89123 - Reggio Calabria
Tel.: 0965-880487
garantedetenuti@consrc.it / garantedetenuti@pec.consrc.it

Staff di riferimento:
Dott.ssa Cinzia Papaleo
0965.880221
cinzia.papaleo@consrc.it

Cosimo Pistocchi
0965.880487
cosimo.pistocchi@consrc.it


Le finalità e le funzioni del Garante regionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale sono sancite e disciplinate dal combinato disposto degli articoli 2 e 7 della legge regionale 29 gennaio 2018, n. 1, che ha istituito tale figura presso il Consiglio regionale.
Il Garante regionale - in ossequio al senso di umanità ed alla funzione rieducativa delle pene, stabiliti dall’art. 27 comma 3 della Costituzione - contribuisce a tutelare i diritti, promuovendone e assicurandone il rispetto, delle persone detenute e di coloro che sono sottoposti a misure comunque restrittive o limitative della libertà personale, favorendone, altresì, il recupero e il reinserimento nella società.
È un organismo indipendente che opera su tutto il territorio regionale in piena autonomia e con indipendenza di giudizio e di valutazione agendo secondo i principi di uguaglianza, non discriminazione, legalità, trasparenza, imparzialità, sussidiarietà, adeguatezza, tempestività ed equità. Ha, pertanto, diritto di accesso e di visita senza autorizzazione alcuna a tutte le strutture privative o limitative della libertà personale dislocate sul territorio regionale, con facoltà di intrattenere colloqui riservati con le persone che ne dovessero fare richiesta.
Nell’ambito della propria competenza istituzionale, il Garante regionale è chiamato a svolgere, anche in collaborazione con le competenti amministrazioni statali e decentrate, specifiche funzioni volte ad assicurare alle persone detenute o private della libertà personale la tutela e la salvaguardia dei primari diritti costituzionalmente riconosciuti all’universalità dei consociati, attivandosi nei confronti dell’amministrazione interessata, affinché questa assuma le necessarie iniziative per garantire l’erogazione delle prestazioni inerenti ai diritti fondamentali.
Ogni anno, il Garante regionale presenta ai Presidenti di Giunta e Consiglio regionale una relazione sull’attività svolta e sui provvedimenti organizzativi e normativi di cui intende segnalare la necessità.


Il Garante della Regione Calabria è l’Avv. Agostino Siviglia (consulta il Curriculum Vitae) È stato nominato con decreto del Presidente del Consiglio regionale n. 5 del 30 luglio 2019 e ha sede presso il Consiglio regionale della Calabria.

Biografia:
Avvocato e criminologo, dopo la maturità classica conseguita presso il Liceo Classico “Tommaso Campanella” di Reggio Calabria, ha conseguito il Diploma di Laurea di Dottore in Giurisprudenza presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna. Si è poi specializzato con Master Universitario di Secondo Livello in «Criminalità, devianza e sistema penitenziario», presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università della Calabria di Cosenza (Unical); è docente del corso di preparazione alla prova scritta dell’esame di Avvocato organizzato dal Centro Studi Diritto e Informatica Giuridica di Reggio Calabria; è Vicedirettore organizzativo e docente del Master Universitario di Secondo Livello, in “Diritto e Criminologia del Sistema Penitenziario”, presso il Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Scienze Umane dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria; è Tutore per i minori stranieri non accompagnati presso il Tribunale per i Minorenni di Reggio Calabria; è componente dell’Osservatorio per la Giustizia penale del Tribunale di Reggio Calabria.
È stato Esperto Giuridico presso l’Ufficio del Garante dei diritti delle persone private della libertà personale del Comune di Reggio Calabria, ricoprendo successivamente il ruolo di Garante Comunale dei diritti delle persone private della libertà personale della stessa Città di Reggio Calabria; è stato componente del Tavolo Ministeriale per la Riforma dell’Ordinamento Penitenziario, nel quadro degli “Stati Generali dell’Esecuzione Penale”, indetti dall’allora Ministro della Giustizia Andrea Orlando ed in tale veste ha preso parte alla Delegazione Ministeriale in visita di studio in Catalogna e Spagna, redigendo il relativo Report scientifico; è stato Direttore organizzativo e docente del Master Universitario di Primo Livello in “Mediazione penale culturale”, presso l’Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria; è stato Consigliere Nazionale e Presidente della sezione di Reggio Calabria dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati (Aiga); da sempre impegnato nel sociale, è stato per diversi anni volontario presso il Centro Reggino di Solidarietà di Reggio Calabria, occupandosi in particolare del recupero e del reinserimento sociale delle persone con problemi di tossicodipendenza.
È autore di report, working paper e articoli specialistici in tema di esecuzione penale e sistema penitenziario e partecipa costantemente quale relatore ed organizzatore a seminari e convegni su scala locale e nazionale, dedicati, in particolare, al tema dei diritti umani e dei diritti costituzionali delle persone detenute o private della libertà personale.