CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA
Seduta n. 14 del 29/12/2020 - Diretta testuale e streaming



DIRETTA DALL'AULA - 14^ SEDUTA

di martedì 29 dicembre 2020

Presidenza del Presidente Giovanni ARRUZZOLO

  

Il Presidente dà avvio ai lavori con la lettura e l'approvazione del verbale della seduta precedente.

Comunicazioni all'Aula.

Interviene il consigliere TALLINI Domenico (Forza Italia) (interviene, come lo stesso dichiara, per far chiarezza su una vicenda surreale che lo ha privato della libertà, ma che nonostante l'assurdità dei fatti contestatigli, non ha piegato la sua volontà di difendersi e di provare la sua assoluta estraneità ai fatti. Dichiara il suo disprezzo delle forme criminali e della 'ndrangheta, che ritiene essere un cancro per la Regione ed il motivo principale del suo sottosviluppo. Ritiene un errore delegittimare l'operato della magistratura, anche quando è stata protagonista di un errore evidente quale quello che lo ha interessato. Precisa che il tribunale del riesame ha annullato il provvedimento restrittivo. L'obiettivo unico è quello di dimostrare l'estraneità ai fatti imputatigli e l'estraneità a qualsiasi coinvolgimento con i soggetti vicini alla 'ndrangheta. Precisa, inoltre, di aver potuto dimostrare che alcun sostegno ha avuto da ambienti criminali. L'unico errore commesso è stato quello, dichiara, di non aver saputo prevedere che una persona incensurata potesse essere contigua ad ambienti criminali. Ringrazia i consiglieri per la solidarietà espressa, rattristato solo dai giudizi sommari da parte di alcuni. Il Consiglio può essere certo di una conduzione nell'assoluta onestà e legittimità ed all'insegna dell'assoluto rigore morale).

Sull'ordine dei lavori, interviene il consigliere MINASI Clotilde (Lega Salvini) (chiede l'inserimento all'ordine del giorno della Mozione n. 54 sul Riconoscimento della Repubblica dell'ARTSAKH)

Interviene il consigliere DI NATALE Graziano (Io Resto in Calabria) (la proposta della consigliera lascia perplessi, dichiara, e invita il Consiglio ad aprire la discussione su problematiche rilevanti quali quelli riguardanti la sanità e tirocinanti).

Interviene il Presidente Arruzzolo (precisa che della problematica di cui alla proposta Minasi se ne è occupata la regione Lombardia ed altre regioni)

Interviene il consigliere Di Natale

Interviene il consigliere MINASI Clotilde (Lega Salvini) (considerato che i colleghi non sono disposti ad affrontarne la tematica, ritira la richiesta di inserimento della Mozione)

Interviene il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico) (per evitare contrapposizioni inutili sarebbe opportuno che quanto posto in discussione venisse concordato in sede di Conferenza dei Capigruppo, precisa che l'inserimento della Mozione esige il voto dei 2/3 dell'Aula. Necessario, ora, fare sintesi e utilizzare proficuamente questo ultimo scorcio di legislatura).

Interviene il consigliere PIETROPAOLO Filippo Maria (Fratelli d Italia) (chiede l'inserimento all'ordine del giorno della Mozione n. 56 Sul superamento del precariato)

Interviene il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico) (ci sarebbe molto da dire sulla creazione del precariato, dichiara. Chiede per quale motivo la Giunta debba essere delegata a far qualcosa di propria competenza, una cosa decisamente illogica. La minoranza non fa un passo indietro rispetto alla trattazione della problematica che è interesse di tutti, conclude).

Interviene l'Assessore al Lavoro, Sviluppo Economico e Turismo, dott. Fausto Orsomarso (per 5 lunghi anni, dopo il 2014, sulla legge 12 l'amministrazione regionale non ha proferito verbo. La presidente Santelli e tutta la Giunta avevano deciso ed avuto quale obiettivo quello di chiudere il precariato storico. Per la legge 12 erano state rimodulate risorse, l'assessore Talarico ha posto un problema relativo all'assunzione di responsbilità da parte del Consiglio, considerata la fase straordinaria ed il carattere di indifferibilità ed urgenza dei provvedienti. Dunque è necessario dare un indirizzo alla Giunta e sostenerla politicamente in questa operazione. Permettere da gennaio la variazione di bilancio).

Interviene il consigliere MINASI Clotilde (Lega Salvini) (ritira la Mozione, rappresenta il proprio rammarico per il fatto che una mozione simbolica di supporto alle mioranze non abbia avuto la giusta accoglienza)

Interviene l'Assessore al Bilancio e Politiche del personale, dott. Francesco Talarico (l'obiettivo è quello di pervenire all'approfondimento di un argomento importante qual è la contrattualizzazione dei precari che avevano supportato alcuni enti. Per cinque anni, dopo il 2014, nulla è stato fatto. Il processo di stabilizzazione si è interrotto con la morte della presidente Santelli a causa delle imposizioni derivanti dalla legge sull'approvazione di provvedimenti indifferibili e urgenti. La Giunta ha deciso di investire il Consiglio e l'atteggiamento della minoranza è incomprensibile).

Interviene il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico) (ribadisce la volontà di favorire processi di stabilizzazione. Chiede che la maggioranza proponga un emendamento al bilancio e la minoranza sarà disponibile ad approvarlo. La Mozione non ha senso)

(Presidenza del Segretario-Questore Filippo Mancuso)

Interviene il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (Casa delle libertà) (dichiara la propria soddisfazione per la presantazione della Mozione, dà una speranza all'ultimo bacino di precariato sospeso per tanti anni. Importante l'apertura dell'opposizione sulla presentazione di un emendamento, ma potrebbe inficiare il bilancio. Sembrerebbe impossibile la procedura ordinaria a causa del momento eccezionale. La Mozione dà un speranza in termini concreti, nel momento più opportuno politicamente, opportuno prendere un impegno per consentire la soluzione del precariato della legge 12).

(Presidenza del Presidente Arruzzolo)

Interviene il consigliere DI NATALE Graziano (Io Resto in Calabria) (esprime il favore ad esaminare la Mozione, ma sarebbero necessarie alcune riflessioni che attengono al rimpallo di responsabilità. I precari non sono solo quelli della legge 12. Il Consiglio si era impegnato ad affrontare la problematica dei tirocinanti ed il perchè della loro sospensione da parte di alcuni enti. La proposta Bevacqua convince di più e dà un segnale concreto ai lavoratori, la mozione ritarda l'intervento e non dà certezze. Invita alla verifica dell'esistenza delle condizioni per la presentazione di un emendamento. Chiede che venga richiamata la mozione sui tirocinanti a sua firma).

Interviene l'Assessore al Bilancio e Politiche del personale, dott. Francesco Talarico (relativamente alla predisposizione di un emendamento dichiara la propria contrarietà, ritiene importante che la legge non sia intaccata. Favorevole, invece, alla previsione di una legge ad hoc).

Interviene il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico) (la Mozione rinvia le responsabilità in un rimpallo tra Consiglio e Giunta. Rammenta che a firma Orsomarso e Guccione era stata presentata, in passato, una proposta di interpretazione autentica che ha innescato reazioni diverse, compresi sospetti di interessi personali. Oggi, dichiara, si rischia il ridicolo. L'assessore è consapevole che trattandosi di un provvedimento non indifferibile ed urgente metterebbe a rischio il bilancio. Bisogna evitare le ipocrisie, i lavoratori debbono sapere che la Mozione non risolverà nulla).

Interviene il consigliere PITARO Vito (Jole Santelli Presidente) (chiede che, anche in costanza di Consiglio, si predisponga una proposta di legge che porti alla stabilizzazione dei lavoratori)

Interviene il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico) (la proposta deve essere predisposta dalla Giunta o dalla maggioranza e la minoranza sarà disponibile a dare il proprio sostegno)

Interviene il consigliere MANCUSO Filippo (Lega Salvini) (ritiene si stia ponendo un falso problema, se la volontà è quella di pervenire alla soluzione del problema si approvi la Mozione e si dia mandato pieno alla Giunta)

Interviene il consigliere DI NATALE Graziano (Io Resto in Calabria) (invita a decidere il da farsi)

Interviene il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (Casa delle libertà) (la mozione è un atto politico, dichiara, oggi non è praticabile l'approvazione dell'emendamento né l'approvazionee la proposta di legge)

Il Presidente pone ai voti l'inserimento della Mozione

La minoranza si astiene, chiede che venga messa ai voti la proposta Pitaro Vito

L'inserimento è respinto.

Interviene il consigliere PITARO Vito (Jole Santelli Presidente) (precisa che la proposta non è finanziabile e dunque improponibile. Ritira la proposta)

Interviene il consigliere AIETA Giuseppe (Democratici Progressisti - Calabria) (ritiene opportuno sospendere i lavori e riunire i capigruppo per individuare una via di uscita. Se la Giunta regionale avesse assunto le giuste determinazioni la minoranza non avrebbe avuto dubbi sulla bontà dell'azione, dichiara).

Interviene il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico) (si sta giocando sulle spalle dei precari, dichiara. La Mozione è farlocca perchè a nulla avrebbe sortito. E' evidente una certa incoerenza ed ipocrisia)

Interviene il Presidente che sospende brevemente i lavori

Seduta sospesa.

La seduta riprende.

Il Presidente ripropone l'ordine del giorno.

Interviene il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico) (a nome del PD, invita la Giunta ad individuare le somme necessarie per la copertura finanziaria di un progetto di legge)

Interviene l'Assessore al Lavoro, Sviluppo Economico e Turismo, dott. Fausto Orsomarso (la Giunta provvederà all'individuazione delle risorse per una proposta di legge)

Interviene il consigliere AIETA Giuseppe (Democratici Progressisti - Calabria) (oggi non si dovrà pervenire all'approvazione di un Ordine del Giorno né di una Mozione. La riunione dei Caprigruppo ha deciso che, approvato il bilancio, si preveda una variazione per dare copertura finanziaria alla legge ad hoc).

Interviene il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico) (oggi si propone la rimodulazione di fondi già destinati dall'odierna maggioranza che, evidentemente, non ha saputo intercettare i bisogni e le urgenze dei cittadini calabresi. La minoranza aveva fatto la proposta della costituzione di un tavolo istituzionale per individuare progetti strutturali che, è evidente, non è stata accolta. Ancora una volta la minoranza dà la propria disponibilità ad una programmazione seria anche al giusto utilizzo dei recovery fund poichè nella rimodulazione è intrinseca l'ammissione di errore. Una proposta fra tante era stata la previsione di un fondo south working che desse possibilità occupazionali al Sud)

Interviene il consigliere ANASTASI Marcello (Io Resto in Calabria) (ritiene che sul provvedimento in esame siano necessarie alcune riflessioni. I bandi previsti non hanno sortito l'effetto sperato. Sarebbe stato utile un confronto con la minoranza, prima, ed anche ora, sulla rimodulazione dei fondi. Necessario pensare ad una serie di sportelli di consulenza per consentire al maggior numero dei Calabresi l'utilizzo delle risorse)

Il Presidente pone ai voti la proposta di legge n. 86/11^.

Il Consiglio approva.

Interviene il consigliere NERI Giuseppe (Fratelli d'Italia) (annuncia voto di astensione)

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso con autorizzazione al coordinamento formale

Il Consiglio approva.

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso con autorizzazione al coordinamento formale

Il Consiglio approva.

Sull'ordine dei lavori, interviene il consigliere MANCUSO Filippo (Lega Salvini) (chiede l'inserimento all'ordine del giorno della Proposta di recante "Modifica della legge regionale 21 agosto 2007, n. 18 (Norme in materia di usi civici). Proroga termini").

Il Presidente pone ai voti l'inserimento. Il Consiglio approva.

Il Presidente inserisce il settimo punto all'ordine del giorno:

Proposta di Provvedimento Amministrativo n.88/11^ di iniziativa della Giunta regionale recante: ' Rendiconto esercizio 2019 dell'Azienda Calabria Lavoro '  

Il consigliere PARIS Nicola (Unione di Centro) illustra il provvedimento

Il Presidente pone ai voti la proposta

Il Consiglio approva.

Il Presidente inserisce l'ottavo punto all'ordine del giorno:

Proposta di Legge n. 39/11^ di iniziativa della Giunta regionale recante: ' Approvazione Rendiconto Generale relativo all'esercizio finanziario 2019 '  

Il consigliere NERI Giuseppe (Fratelli d Italia) illustra il provvedimento

Interviene l'Assessore al Bilancio e Politiche del personale, dott. Francesco Talarico (pone l'attenzione sul giudizio di parifica che, afferma, non è un risultato scontato. La Corte dei Conti ha preso atto delle azioni messe in campo per il recupero dei crediti. L'anno precedente la Corte non aveva parificato il bilancio, aveva posto dei rilievi che imponevano l'accantonamento di risorse. Il giudizio di parifica di oggi dà la possibilità di liberare le risorse ed avere maggiori disponibilità di spesa. La Corte ha dato atto alla scelta di trasferire agli Ato la gestione dei rifiuti. La sanità continua a rappresentare un problema che si potrebbe traurre i maggiori tributi)

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato
art. 4 - approvato
art. 5 - approvato
art. 6 - approvato
art. 7 - approvato
art. 8 - approvato
art. 9 - approvato
art. 10 - approvato
emendamento prot. 25600, il consigliere Neri illustra l'emendamento - accolto
art. 11 - approvato per come emendato
emendamento prot. 25602, il consigliere Neri illustra l'emendamento - accolto
art. 12 - approvato per come emendato
art. 13 - approvato
art. 14 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso, per come emendata, con autorizzazione al coordinamento formale e prendendo atto del parere favorevole del Collegio dei Revisori dei Conti.

Il Consiglio approva.

Il Presidente pone ai voti la proposta

Il Consiglio approva.

Il Presidente inserisce il decimo punto all'ordine del giorno:

Proposta di Legge n. 71/11^ di iniziativa della Giunta regionale recante: ' Assestamento del bilancio di previsione della Regione Calabria per gli anni 2020- 2022 '  

Il consigliere NERI Giuseppe (Fratelli d Italia) illustra il provvedimento

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato
art. 4 - approvato
art. 5 - approvato
art. 6 - approvato
art. 7 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso con autorizzazione al coordinamento formale e prendendo atto del parere favorevole del Collegio dei Revisori dei Conti.

Il Consiglio approva.

Interviene il consigliere CAPUTO Pierluigi (Jole Santelli Presidente) (chiede l'inserimento all'ordine del giorno Pdella Proposta di Legge recante "Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 30 marzo 1995, n. 8 (Norme per la regolarizzazione delle occupazioni senza titolo degli alloggi di edilizia residenziale pubblica)" )

Il Presidente pone ai voti l'inserimento. Il Consiglio approva.

Interviene il consigliere SAINATO Raffaele (Forza Italia) (chiede l'inserimento all'ordine del giorno della Mozione n. 57 sul Centro storico di Caulonia)

Il Presidente pone ai voti l'inserimento. Il Consiglio approva.

Il Presidente pone ai voti la proposta

Il Consiglio approva.

Il Presidente pone ai voti la proposta

Il Consiglio approva.

Il Presidente inserisce il punto 13 all'ordine del giorno:

Proposta di Legge n.68/11^ di iniziativa della Giunta regionale recante: ' Legge di stabilità regionale 2021 '  

Il consigliere PARIS Nicola (Unione di Centro) illustra il provvedimento

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
emendamento - interviene il consigliere Caputo ritira emendamento
emendamento - ritirato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato
emendamento - interviene il consigliere Mancuso ritira emendamento
art. 4 - approvato
art. 5 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso con autorizzazione al coordinamento formale, prendendo atto del parere favorevole del Collegio dei Revisori dei Conti.

Il Consiglio approva.

Il Presidente inserisce il punto 14 all'ordine del giorno:

Proposta di Legge n. 69/11^ di iniziativa della Giunta regionale recante: ' Bilancio di previsione finanziario della Regione Calabria per gli anni 2021-2023 '  

Interviene l'Assessore al Bilancio e Politiche del personale, dott. Francesco Talarico (ritiene essere, quello in esame, il migliore bilancio possibile in un momento difficile. Ringrazia i tecnici per l'azione indefessa, ringrazia i consiglieri di maggioranza che si sono astenuti dalla presentazione di emendamenti territoriali o elettorali. Orgogliosi per il lavoro fatto in questo piccolo scorcio di legislatura. Le risorse sono limitate e sono in grande maggioranza impegnate. Il bilancio è di 6,1 miliardi di euro. Evidente una dicotomia, poche le risorse autonome, tante quelle del POR, PAC, programmi di investimento ecc. Il 61,2 % del bilancio è destinato alla sanità. Definito il quadro delle risorse, la manovra di bilancio prevede alcune variazioni che riguardano il fondo di dubbia esigibilità, fondo contenzioso e debiti fuori bilancio).

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato
art. 4 - approvato
art. 5 - approvato
art. 6 - approvato
art. 7 - approvato
art. 8 - approvato
art. 9 - approvato
art. 10 - approvato
art. 11 - approvato
art. 12 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso con autorizzazione al coordinamento formale e prendendo atto del parere favorevole del Collegio dei Revisori dei Conti.

Il Consiglio approva.

Interviene il consigliere ANASTASI Marcello (Io Resto in Calabria) (chiede l'inserimento all'ordine del giorno della Mozione n. 40).

Il Presidente pone ai voti l'inserimento. Il Consiglio approva.

Il Presidente inserisce il punto 15 all'ordine del giorno:

Proposta di Provvedimento Amministrativo n.95/11^ di iniziativa della Giunta regionale recante: ' Approvazione Piano Sociale Regionale 2020-2022 '  

Il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (Casa delle libertà) illustra il provvedimento

Interviene il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico) (convinto della necessità di pervenire alla riforma dei servizi sociali, il piano sociale senza la previsione di un piano regionale di integrazione dei servizi sociali e sanitari è inutile. Altro problema riguarda la disponibilità finanziaria. Nel 2019 le risorse impegnate erano 43 milioni e la stessa cifra nel 2020 e nel 2021 e non saranno sufficienti a coprire le spese, dichiara. Auspica l'aumento delle risorse per le strutture socio assistenziali. Il Piano sociale è un impegno mantenuto, ma senza ulteriori finanziamenti e senza un piano socio/sanitario non si va nessuna parte, conclude).

Interviene l'Assessore alle Politiche agricole e sviluppo agroalimentare, Politiche sociali e per la famiglia, avv. Gianluca Gallo (esaustiva la relazione del consigliere Esposito. Il piano sociale conclude un percorso avviato in precedenza. La consulta dei sindaci aveva registrato la volontà di qualche rinvio, ma gli operatori delle strutture hanno rivendicato l'approvazione del piano. E' solo il primo passo di un percorso lungo, i comuni hanno decine i milioni di euro, provenienti dallo Stato e non spesi. Gestire le competenze dei comuni sarà una sfida per il futuro).

Il Presidente pone ai voti la proposta

Il Consiglio approva.

Il Presidente inserisce il punto all'ordine del giorno chiesto dal consigliere Mancuso.

Proposta di Legge n. 73 di iniziativa dei consiglieri G. CRINO', C. MINASI, F. PIETROPAOLO, G. ARRUZZOLO, G. GRAZIANO, V. PITARO, F. MANCUSO recante: " Modifica della legge regionale 21 agosto 2007, n. 18 (Norme in materia di usi civici). Proroga termini "

Interviene il consigliere CRINO´ Giacomo Pietro (Casa delle libertà) che illustra il provvedimento

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso con autorizzazione al coordinamento formale

Il Consiglio approva.

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato
art. 4 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso con autorizzazione al coordinamento formale

Il Consiglio approva.

Il Presidente inserisce il punto all'ordine del giorno chiesto dal consigliere Sainato:

Mozione n. 57 "...Centro storico di Caulonia..."

Il consigliere SAINATO Raffaele (Forza Italia) illustra la mozione

Il Presidente pone ai voti la mozione

Il Consiglio approva.

Interviene l'Assessore al Lavoro, Sviluppo Economico e Turismo, dott. Fausto Orsomarso.

Interviene il consigliere DI NATALE Graziano (Io Resto in Calabria) chiede inserimento due Mozioni.
Il Consiglio approva

Il Presidente inserisce il punto all'ordine del giorno chiesto dal consigliere Anastasi:

Mozione n. 40 Riconoscimento dell'Eccidio di Rizziconi come unica strage nazista in Calabria

Il consigliere ANASTASI Marcello (Io Resto in Calabria) illustra la Mozione.

Il Presidente pone ai voti la Mozione

Il Consiglio approva.

Il Presidente, esaurito l'ordine del giorno, dichiara chiusa la seduta.

La seduta è tolta.