Seduta n. 7 del 14/10/2015 - Diretta testuale

I Commissione

di mercoledì 14 ottobre 2015

Presidenza del Presidente Franco SERGIO

  
12:04

Il Presidente dà avvio ai lavori con l'approvazione del verbale della seduta precedente, le Comunicazioni e la proposta di inversione dell'ordine del giorno.
La Commissione esprime parere favorevole.
Il Presidente inserisce ed illustra il secondo punto all'ordine del giorno:

Proposta di Legge n.67/10^ di iniziativa della Giunta regionale recante: ' Modifiche alla legge regionale 18 dicembre 2013, n. 54 (Accelerazione della definizione di procedimenti agevolativi) '  

(La modifica alla legge 54/2003 oggetto della modifica di cui alla proposta in esame è necessaria ed improcrastinabile in quanto preclude la possibilità del recupero delle somme indebitamente percepite dalla imprese che, ai sensi della legge 54/2003,"...sono state esentate dal rispetto degli obblighi delle prescrizioni derivanti dal calcolo degli indicatori utilizzati per la formazione delle graduatori, previsti dalle direttive di attuazione, dai bandi e dai relativi provvedimenti di concessione...". La norma vigente, inoltre, presenta profili di illegittimità costituzionale per violazione degli artt. 3 e 117).

Il Presidente stigmatizza il comportamento della Giunta regionale per la mancata partecipazione degli invitati/convocati.
Per il Dipartimento Organizzazione, Risorse Umane - Controlli della regione Calabria, interviene il dott. Luigi Bulotta.
Interviene il consigliere BOVA Arturo (Democratici Progressisti) (condivide e fa propria l'esternazione del presidente).
Per il Settore Legislativo del Consiglio regionale, interviene l'avv. Mariarita Romeo (esprime parere favorevole al disegno di legge, le perplessità riguardano gli effetti già determinati dall'applicazione della legge, ma le azioni messe in atto dalla Giunta regionale, relativi al sollevamento di eccezioni di illegittimità costituzionale, vanno nella direzione giusta. Non esiste impatto finanziario poiché la legge dovrebbe portare un beneficio alla Regione attraverso il recupero delle somme).
Per il Dipartimento Presidenza della Giunta regionale, interviene il dott. Felice Iracà (concorda col parere esitato dal Settore Legislativo. La legge oggetto della modifica di cui alla proposta in discussione ha, dichiara, a suo tempo, suscitato perplessità ed è stata oggetto di rilievi normativi e di merito poichè tutelava posizioni antecedenti lo stato di crisi. Il dipartimento aveva avviato una serie di contatti e richieste di pareri alcune delle quali rimaste inevase. Le modifiche di cui al disegno di legge sono assolutamente necessarie perché la legge in vigore risulta essere lesiva degli interessi regionali).
Intervengono il dott. Bulotta ed il Presidente.

12:23

Intervengono il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra) (chiede chiarimenti al Settore Legislativo) e, per replica, l'avv. Romeo ed il dott. Iracà.

12:32

Intervengono il Presidente ed il dott. Iracà.  
Per chiarimenti di ordine procedurale, intervengono il funzionario della Commissione dott. Michele Cento (sulla incompletezza della norma finanziaria) ed il dirigente del Settore Legislativo dott. Antonio Cortellaro.

12:37

Intervengono i consiglieri: ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra) (ritiene possibile e necessario esprimere parere favorevole e prevedere una specificazione sugli oneri in sede di Commissione Bilancio, BOVA Arturo (Democratici Progressisti) (ritiene necessario pervenire all'approvazione della norma) ed il Presidente (la momentanea assenza del numero legale, dichiara, non consente alcuna deliberazione).

12:47

Il Presidente, dopo una breve sospensione, verificata la presenza del numero legale, pone ai voti l'articolato:
art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato

Il Pesidente pone ai voti la proposta nel suo complesso.
La Commissione esprime parere favorevole.

12:50

Il Presidente rinvia il terzo punto all'ordine del giorno per l'assenza del consigliere proponente e delle associazioni convocate ed inserisce il quarto punto all'ordine del giorno:

Proposta di Legge n.62/10^ di iniziativa del Consigliere G. GRAZIANO recante: ' Disciplina sulla trasparenza dell'attività politica e amministrativa della Regione Calabria e dei suoi enti strumentali e sull'attività di rappresentanza di interessi particolari '  

Il consigliere GRAZIANO Giuseppe (Casa delle libertà) (Illustra la proposta. Partento dalla individuazione da parte del legislatore statale del reato sulle illecite influenze, ritiene necessario pervenire all'approvazione di una norma che preservi le attività legittime da meccanismi illeciti o addirittura penalmente rilevanti. Pone l'attenzione su alcui rilievi mossi dal settore legislativo relativamente alla obbligatorietà dell'iscrizione dei portatori di interessi ad un albo, alla prolissità degli art. 4 e 5 sul ruolo delle lobbies e sulla necessità di rimandare alcune specifiche ad un regolamento di attuazione. Sostiene che l'obbigatorietà rappresenta un elemento imprescindibile e che la prolissità è giustificata dall'intenzione di rendere incisiva ed efficace la norma).

13:08

Per il Settore Legislativo del Consiglio regionale, interviene l'avv. Mariarita Romeo (spiega che il dubbio sulla obbligatorietà dell'iscrizione all'albo scaturisce dalla rilevanza costituzionale sull'esercizio dei diritti civili ed il rilievo sulla prolissità degli articoli e finalizzato a rendere la legge più snella e fruibile).   
Per il Dipartimento Organizzazione, Risorse Umane - Controlli, interviene il dott. Luigi Bulotta.
Intervengono i consiglieri: BOVA Arturo (Democratici Progressisti) (concorda in toto sul portato della norma e condivide anche il carattere di obbligatorietà dell'iscrizione, sarebbe anche d'accordo per la previsione di eventuali sanzioni. Propone l'inserimento nel testo di una puntualizzazione acchè si evinca che dalla registrazione non scaturiranno particolari riconoscimenti o titoli), MIRABELLO Michelangelo (Partito Democratico) (condivide la proposta, sottolinea la necessità che vengano accelerati i passaggi propedeutici alla sua approvazione a partire dalla fase emendativa che ritiene debba essere avviata immediatamente.), ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra) (esprime condivisione assoluta sulla obbligatorietà anche se questo elemento dovesse essere a rischio dal punto di vista della legittimità costituzionale).


Trattazione rinviata.

Il consigliere GRAZIANO Giuseppe (Casa delle libertà) esprime un ringraziamento al Presidente, ai colleghi consiglieri ed al Settore Legislativo per il contributo fornito.

13:33

Considerata l'assenza degli organismi convocati, il Presidente propone il rinvio del primo punto all'ordine del giorno.
Interviene il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra).
Trattazione rinviata.

Intervengono i consiglieri BOVA Arturo (Democratici Progressisti) ed ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra).

Esaurito l'ordine del giorno, il Presidente dichiara chiusa la seduta.

13:40

La seduta è tolta.