CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA
Seduta n. 74 del 15/07/2019 - Diretta testuale e streaming



DIRETTA DALL'AULA - 74^ SEDUTA

di lunedì 15 luglio 2019

Presidenza del Presidente Nicola IRTO

 

Il Presidente dà avvio ai lavori con la lettura e l'approvazione del verbale della seduta precedente.

Comunicazioni.

Sull'ordine dei lavori, interviene il consigliere MIRABELLO Michelangelo (Partito Democratico) (chiede l'inserimeno di una Mozione prot. 20911 trattata in Commissione). Risponde il Presidente (precisa che in sede di Conferenza dei Capigruppi si è stabilito di non pervenire all'inserimento di ulteriori Mozioni)

Interviene il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico) (concorda con il consigliere Mirabello, considerata l'urgenza della mozione, chiede, inoltre, notizie in merito alla questione ex Sial ed all'impegno solenne assunto nella seduta precedente relativamente all'approvazione di un provvedimento che includesse i lavoratori nel percorso di stabilizzazione).

Interviene il consigliere PEDA´ Giuseppe (Casa delle libertà) (concorda sulla Mozione sui LEA, chiede all'assessore delucidazioni in merito alla questione sottoposta dal consigliere Guccione).

Risponde il Presidente (comunica che in sede di Conferenza dei Capigruppo è stata prevista la convocazione, prima della prossima seduta, per definire il da farsi)

Interviene il consigliere TALLINI Domenico (Forza Italia) (chiede l'inserimento all'ordine del giorno della Proposta di Legge n. 454/10).

Il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico) (concorda sulla richiesta Tallini, sui precari: ritiene sarebbe stato opportuno rispettare la tempistica per non dare messaggi sbagliati alla Calabria. La questione è delicata, continua, alcuni lavoratori hanno fatto istanza per essere inseriti tra i beneficiari della legge 1/2014, ma, ad oggi, non sono stati inseriti e neanche esclusi)

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (ribadisce quanto precedentemente detto, relativamente alla obbligatorietà di inserire i lavoratori per il percorso di stabilizzazione. Chiede, unitamente a tutta la minoranza, una risposta da parte della Giunta regionale)

Interviene il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra) (sarebbe utile un chiarimento in Aula, vista la mancanza di notizie certe sull'argomento da parte del Dipartimento, per dare risposte sullo stato dell'arte e sulle determinazioni assunte dall'assessorato al lavoro. Molti i dubbi e le incertezze che non fanno che creare confusione)

Interviene il consigliere ROMEO Sebastiano (Partito Democratico) (ritiene opportuno evitare di aggiungere confusione poichè si è raggiunto un accordo all'unanimità e si sta lavorando in quel senso. Ribadisce quanto annunciato dal Presidente sulla convocazione dell'assessore al ramo per il giorno 23 p.v. in sede di Conferenza dei Capigruppo)

Il Presidente pone ai voti l'inserimento della Proposta di Legge n. 454/10

Il Consiglio approva.

Il Presidente pone ai voti l'inserimento della Mozione n. 161.

Il Consiglio approva.

Il Presidente inserisce la Proposta di Legge n. 454/10

Proposta di Legge n. 454 recante "Modifiche ed integrazioni alla legge regionale n. 21/2010"

Il consigliere TALLINI Domenico (Forza Italia) illustra la proposta.

Il Presidente pone ai voti l'articolato:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso.

Il Consiglio approva. (viene autorizzato il coordinamento formale)

Il Presidente inserisce la Mozione n. 161.

Il consigliere MIRABELLO Michelangelo (Partito Democratico) illustra la Mozione.

Interviene il consigliere PEDA´ Giuseppe (Casa delle libertà) (ritiene opportuno iniziare un percorso che faccia riconoscere la Fibromialgia e farla entrare nei LEA)

Interviene il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra) (sottolinea la necessità che il Consiglio regionale faccia sintesi e trovi un percorso per la soluzione dei problemi che assillano i malati di fibromialgia. Fa un breve cenno su una serie di ulteriori interventi da sollecitare al commissario alla sanità).

Interviene il Presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio (annuncia condivisione della Giunta sulla Mozione).

Per dichiarazione di voto interviene il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico) (ritiene essere quella che si sta per assumere una decisione importante per chi soffre di fibromialgia ne chiede l'inserimento nel nuovo piano operativo di cui si occuperà il tavolo Adduci el'inserimento nella rete teritoriale. Chiede l'invio del documento al ministero della sanità dell'economia e del tavolo Adduci)

Il Presidente pone ai voti la Mozione.

Il Consiglio approva

Il Presidente inserisce il primo punto all'ordine del giorno:

ORDINE DEL GIORNO a firma dei Consiglieri regionali Gallo, Orsomarso, Pedà 'Sulla situazione dei lavoratori ex percettori di indennità di mobilità in deroga'

Il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) illustra l'OdG.

(Presidenza del Vicepresidente Vincenzo Antonio Ciconte)

Interviene l'assessore al Lavoro e welfare, Angela Robbe (comunica che proprio nelle ultime ore si è tenuto un incontro con sindacati in materia per chiedere al Governo di dedicare un'attenzione particolare ai tirocini. Nel merito dell'O.d.G. rammenta che è stato chiesto già molto tempo fa ai ministeri la possibilità di un incontro per sottoporre i vincoli e prevedere delle soluzioni per una qualificazione dell'attività nella prospettiva di eventuali concorsi. Le risposte sono state diverse, quelle del Miur hanno visto uno sviluppo sottoforma di bando. Relativamente al Ministero di Grazia e Giustizia, a breve partirà il bando per la formazione che darà al termine del percorso una qualificazione dell'esperienza spendibile in caso di concorsi. Diversa la condizione degli ex percettori in deroga le cui attività non prevedevano la formazione (peraltro richiesta) è, comunque, stata richiesta un'interlocuzione con il ministero di riferimento che non è stata avviata. Ritiene dunque accoglibile l'O.d.G. e compatibile con le richiesta già fatte).

Interviene il consigliere NICOLÒ Alessandro (Misto) (annuncia voto favorevole. Chiede quale sia l'utilizzo dei tirocinanti, ritiene che alcuna discriminazione dovrebbe esistere, necessario sapere se dal punto di vista legislativo sarà possibile far valere il lavoro svolto attraverso il rilascio di una certificazione che dia valore all'esperienza acquisita)

Interviene il consigliere ORSOMARSO Fausto (Misto) (ritiene che sul tema del lavoro la Regione abbia latitato. Ritiene sia utile che la legislatura finisca in fretta. Suggerisce di disegnare un percorso comune sul lavoro, a breve termine, e convocare le elezioni a novembre p.v.)

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (ringrazia l'assessore aver l'assenso all'O.d.G. la cui presentazione, rammenta, risale al gennaio scorso ed a distanza di sei mesi si registra molta incertezza circa l'azione di governo. Chiede una certa accelerazione per la ripresa dei tirocini e l'interlocuzione col Governo per la parificazione degli stessi. Chiede lumi circa l'interessamento dell'Avvocatura regionale relativamente all'esitazione di un parere sulla proroga dei termini di indizione delle elezioni regionali, ritiene necessario ovviare a ciò e votare a scadenza naturale del mandato).

Interviene il Presidente della Giunta, Mario Oliverio (tranquillizza tutti poichè, dichiara, nel rispetto della legge, nessun interessamento dell'avvocatura è necessario. Indire le elezioni, infatti, è una prerogativa del Presidente della Giunta. La data va concertata, considerata l'indizione di votazioni anche da altre regioni. Il buon senso sarà alla base di qualunque decisione. Sull'O.d.G dichiara apprezzamento, ricorda l'iniziativa, alla luce della riforma intervenuta nel 2015, che la Regione ha pensato di mettere in campo con un progetto per l'utilizzazione dei lavoratori ex percettori in deroga per poter accedere alla formazione, il tutto grazie ad una convenzione col Ministero di grazia e giustizia, convenzione sottocritta e confermata con i procuratori della corte d'appello di Catanzaro e Reggio Calabria. Prima regione, la Calabria, a fare ciò ed ad aprire ulteriori spazi nell'amministrazione della Pubblica Istruzione. Proroga prevista per 600 del Ministero dei Beni Culturali).

Il Presidente pone in votazione l'OdG.

Il Consiglio approva

Il Presidente inserisce il secondo punto all'ordine del giorno:

ORDINE DEL GIORNO a firma dei Consiglieri regionali Pedà e Gallo 'Attività di sorveglianza idraulica nel territorio calabrese'.

Il consigliere PEDA´ Giuseppe (Casa delle libertà) illustra l'OdG.

(Presidenza del Presidente Nicola Irto)

Interviene il Presidente della Giunta, Mario Oliverio (ritiene quello degli operatori idraulici, oggetto di altre discussioni, un servizio di fondamentale importanza e merita un'attenta riflessione. Il generale Mariggiò ha messo in atto una serie di atti ed azioni significative per rendere trasparente Calabria Verde e muovere in direzione di una riqualificazione dell'azienda che è finalizzata all'assetto del territori e cura delle foreste della regione. Iniziative interessanti sono state messe in atto ed i risultati sono evidenti. Il fiume Budello, mensionato nell'intervento del consigliere Pedà, è stato oggetto di notevoli interventi per circa sedici milioni di euro, ne sono un esempio tangibile. Degli intervento sono stati investiti i comuni e la Città Metropolitana. Le iniziative di Calabria Verde sono concertate, la sorveglianza idraulica assume un'importanza notevole per il monitoraggio delle fiumare ed i relativi interventi. Importante accordo con le organizzazioni per il rinnovo del contratto di lavoro con i forestali, adeguamenti salariali e l'apertura di un tavolo per la sorveglianza idraulica per sciogliere dei nodi che sono stati evidenziati anche da alcuni ricorsi in sede giudiziale. Una gara è stata prevista per l'acquisto di un parco macchine adeguato ed in questa ottica sono previsti anche i presidi idraulici).

Il Presidente pone ai voti l'OdG.

Il Consiglio approva

Il Presidente inserisce il terzo punto all'ordine del giorno:

ORDINE DEL GIORNO a firma del Consigliere regionale Sergio 'In merito all'alluvione che ha colpito Corigliano Calabro nei giorni 26 e 27 novembre 2018'

Il consigliere SERGIO Franco (Moderati per la Calabria) illustra l'OdG.

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (dichiara di essere stato particolarmente colpito da una vicenda tragica, qual è quella oggetto dell'O.d.G. poichè l'argine è crollato per incuria ed a causa della errata gestione dei sorveglianti idraulici. Per fortuna l'invasione dell'acqua non è stata cruenta, precisa, e sono state evitate vittime, ma le famiglie hanno perso tutto. La richiesta è che queste poche famiglie vengano indennizzate per poter ripristinare quanto tolto dall'inondazione)

(Presidenza del Segretario-Questore Domenico Tallini)

Interviene il Presidente della Giunta, Mario Oliverio (ringrazia il proponente per la presentazione dell'O.d.G, rammenta la vicenda e quanto fatto dalla Regione è stato operato nella fase di massima criticità e anche successivamente. La Regione, inoltre, ha chiesto lo stato di emergenza, ma la protezione civile nazionale, non ha ravvisato nel fatto i presupposti per il riconoscimento dello stato di emergenza. La regione Calabria ha formalmente chiesto che venga rivisto il parere del dipartimento di protezione civile poichè l'evento non è stato cruento, ma i danni sono stati notevoli).

Il Presidente pone ai voti l'OdG.

Il Consiglio approva

Il Presidente inserisce il quarto punto all'ordine del giorno:

ORDINE DEL GIORNO a firma del Consigliere regionale Esposito 'Chiusura scuole di specializzazione “Università Magna Graecia” di Catanzaro'

Il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra) (ritiene che l'Ordine del giorno abbia perso efficacia poichè il rischio si è trasformato in realtà. Sei scuole sono state chiuse, opportuno, però, esplicitare alcuni aspetti in quanto qualcosa è stato fatto, ma qualcosa in più si sarebbe potuto fare. Illustra l'OdG).

Interviene il Presidente della Giunta, Mario Oliverio (precisa che una posizione ed una iniziativa è stata assunta nei confronti dell'osservatorio del MIUR per il mancato accreditamento di sei scuole di specializzazione, 5 delle quali per carenza di standard organizzativi. La Regione continuerà a battersi per il riconoscimento della valida offerta fornita dall'università calabrese e che la stessa vada incentivata ed aiutata. In questi anni si è insistito sulla costruzione ed il rafforzamento del sistema universitario con una spesa prevista in 181 milioni di euro. Non servono i localismi, serve una visione unitaria, il localismo ha frenato lo sviluppo e la possibilità di esprimere le potenzialità della regione).

Il Presidente pone in votazione l'OdG.

Il Consiglio approva

(Presidenza del Presidente Nicola Irto)

Il Presidente inserisce il quinto punto all'ordine del giorno:

Mozione n.160/10^ di iniziativa dei Consiglieri D. TALLINI, G. ARRUZZOLO, G. NERI, G. GALLO, S. ESPOSITO, C. PARENTE, V. PASQUA, A. SCALZO recante: 'Sull'inserimento della Diga sul fiume Melito nel Decreto sblocca cantieri'  

Il consigliere TALLINI Domenico (Forza Italia) illustra la mozione.

Interviene il Presidente della Giunta, Mario Oliverio (fa una riflessione di ordine generale sul sistema idrico e sui grandi invasi. Gli interventi sono stati disorganici. Di recente è stato portato a compimento un'opera iniziata circa quarant'anni fa, esempio plastico di interventi discontinui. La Regione ha aperto un tavolo al Ministero delle Infrastrutture per i grandi invasi, si è lavorato per sbloccare e portare a compimento la diga del Menta, altrettanto è stato fatto per la diga dell'Esaro e del Melito. Le risorse stanziate dal ministero sono molto al di sotto delle necessità. Si sta comunque insistendo acchè le opere iniziate non diventino cattedrali nel deserto. Rispetto allo stato dell'arte è stata data priorità al Menta perchè i lavori sono in uno stato di avanzamento maggiore. Nulla osta ad avviare le azioni di cui all'ordine del giorno)

 

 

Interviene il consigliere TALLINI Domenico (Forza Italia)

Il Presidente pone ai voti la mozione.

Il Consiglio approva

Il Presidente inserisce il sesto punto all'ordine del giorno:

Svolgimento interrogazioni ex art. 121 e 122, interpellanze ex articolo 120 del Regolamento interno del Consiglio regionale.

Interrogazione n. 412 Sullo stato dell'arte e sulle prospettive future del Centro Protesi Inail di Lamezia Terme.

Decaduta per assenza del proponente

Interrogazione n. 435 In ordine ai piani industriali dei tre aeroporti calabresi

Decaduta per assenza del proponente

Interrogazione n. 436 In ordine alla decisione della So.ri.cal di procedere all'assunzione di 55 persone attraverso colloquio

Il consigliere Nicolò illustra l'interrogazione.

Risponde il Presidente della Giunta Mario Oliverio.

Il consigliere Nicolò si dichiara insoddisfatto.

Interpellanza n. 10 Afferente il trasferimento di competenze in fatto di patrimonio ittico e faunistico

Il consigliere Gallo illustra l'interpellanza.

Risponde l'assessore Mariateresa Fragomeni.

Il consigliere Gallo si dichiara parzialmente soddisfatto.

(Presidenza del Segretario-Questore Domenico Tallini)

Interpellanza n. 12 Sulle presunte anomalie che si verificherebbero in relazione all'Atc Cosenza 3

Il consigliere Gallo illustra l'interpellanza.

Risponde l'assessore al ramo, Mariateresa Fragomeni.

Il consigliere Gallo si dichiara soddisfatto.

(Presidenza del Presidente Nicola Irto)

Interpellanza n. 14 In merito al mancato scorrimento ed utilizzo della graduatoria Asp Crotone per l'assunzione di nuovi autisti 118

Il consigliere Gallo illustra l'interpellanza.

Risponde il Presidente della Giunta, Mario Oliverio.

Il consigliere Gallo si dichiara

Interpellanza n. 18 Sui ritardi nella realizzazione dell'ospedale della Sibaritide

Il consigliere Gallo illustra l'interpellanza.

Risponde il Presidente della Giunta, Mario Oliverio.

Il consigliere Gallo si dichiara insoddisfatto.

Interrogazione n. In ordine alla tutela occupazionale dei lavoratori afferenti al comparto aeroportuale

Il consigliere Nicolò illustra l'interrogazione.

Risponde l'assessore Francesco Russo.

Il consigliere Nicolò si dichiara insoddisfatto.

Il Presidente dichiara chiusa la seduta.

La seduta è tolta