CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA
Seduta n. 71 del 28/05/2019 - Diretta testuale e streaming



DIRETTA DALL'AULA - 71^ SEDUTA

di martedì 28 maggio 2019

Presidenza del Presidente Nicola IRTO

 

Il Presidente dà avvio ai lavori con la lettura e l'approvazione del verbale della seduta precedente.

Comunicazioni all'Aula

Interviene il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico) che chiede l'inserimento di due OdG

Interviene il consigliere PEDA´ Giuseppe (Casa delle libertà) (chiede l'inserimento dell'Ordine del Giorno sui sorveglianti idraulici).

Il Presidente ricorda che è già inserito all'ordine del giorno.

Il Presidente IRTO, come concordato in sede di Conferenza dei Capigruppo, inserisce la Proposta di Legge n. 436/10^

" Rideterminazione della misura degli assegni vitalizi diretti, indiretti e di reversibilità e di adeguamento al D.L. n. 174/2012 "

Interviene il consigliere GIUDICEANDREA Giuseppe (Democratici Progressisti) (illustra la proposta).

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato
art. 4 - approvato
art. 5 - approvato
art. 6 - approvato
art. 7 - approvato
art. 8 - approvato
art. 9 - approvato
art. 10 - approvato
art. 11 - approvato
art. 12 - approvato
art. 13 - approvato
art. 14 - approvato
art. 15 - approvato
art. 16 - approvato
art. 17 - approvato
art. 18 - approvato
art. 19 - approvato
art. 20 - approvato
art. 21 - approvato
art. 22 - approvato
art. 23 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso

Il Consiglio approva

Il Presidente, come concordato in Conferenza dei Capigruppo, inserisce la proposta 435/10

" Interpretazione autentica dell'articolo 10, comma 1, della legge regionale 2 marzo 2005, n. 8 (Provvedimento generale recante norme di tipo ordinamentale e finanziario (collegato alla manovra di finanza regionale per l'anno 2005, art. 3, comma 4, della legge n. 8/2002) "

Il Presidente pone ai voti gli articoli.

Il Consiglio approva

Interviene il consigliere PEDA´ Giuseppe (Casa delle libertà) (fa presente che in data 17 maggio aveva scritto alla Giunta regionale auspicandone l'intervento per ovviare ad alcuni blocchi e consentire al Genio civile di poter avviare l'istruttoria delle pretiche, annuncia il voto a favore)

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato
art. 4 - approvato
art. 5 - approvato
art. 6 - approvato
art. 7 - approvato
art. 8 - approvato
art. 9 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso

Il Consiglio approva (con autorizzazione al coordinamento formale)

Interviene il consigliere ROMEO Sebastiano (Partito Democratico) chiede inserimento all'ordine del giorno di una delibera di Giunta (precisa che per un incidente accorso al funzionario responsabile andrebbe integrata)

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) si dichiara favorevole all'inserimento.

Il presidente inserisce la proposta, ma fa presente che sarà discussa nella prossima seduta.

Il Presidente inserisce la PL n 433/10:

" Interpretazione autentica dell'articolo 1 della legge regionale 27 aprile 2015, n. 11 "

Il consigliere TALLINI Domenico (Forza Italia) illustra la proposta

Interviene il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico)(ritiene che a Ferrovie della Calabria, trattandosi di una società di erogazione di trasporti non poteva essere applicata la spending review e che la procedura di dismissione del consorzio Cometra determinerebbe, unitamente al licenziamento del personale, la soppressione di beni e servizi. Particolare attenzione andrebbe posta al trasporto pubblico in Calabria ed allo stato dell'arte dell'applicazione del fondo sviluppo e coesione. Il trasporto pubblico locale, conclude, è messo a rischio dall'incapacità di portare avanti le riforme di cui alla legge 34 ed alla previsione di norme finalizzate all'efficientamento di tutto il sistema)

Interviene il consigliere ORSOMARSO Fausto (Misto) (nell'annunciare il voto a favore, esprime perplessità sulla gestione del trasporto pubblico con particolare riferimento a Ferrovie della Calabria. Un'azienda con contratti in essere non dovrebbe essere considerata in crisi, ma in realtà è stato necessario intervenire per ovviare al pesante deficit. Le motivazione di ciò vanno ricercate ed un chiarimento sarà necessario, dichiara, poichè è palese la sottovalutazione di quanto avveniva da parte dell'assessorato competente)

Interviene il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra) (annuncia voto a favore. Ritiene che l'occassione sia utile per fare chiarezza sulla situazione di Ferrovie della Calabria,su i servizi erogati dal consorzio Cometra e sulla messa a rischio dei posti di lavoro. Molti interrogativi sorgono, dichiara, sulla capacità di intervento e visione strategica della Giunta regionale).

Interviene il consigliere PEDA´ Giuseppe (Casa delle libertà) (ritiene l'approvazione della proposta in discussione, un'opportunità per correggere un'anomalia, non ritiene l'intervento fatto in passato un'operazione di salvataggio di un carrozzone poichè Ferrovie della Calabria non può essere considerata tale. La legge va approvata, dichiara, ma andrebbe posto l'accento sul futuro di Ferrovie della Calabria e del trasporto pubblico locale in generale. Propone la costituzione un tavolo tecnico, come già promesso dal delegato Pacenza in occasione della richiesta, avanzata dallo stesso consigliere Pedà, di una metrotranvia per garantire il servizio sulla Piana, per ragionare su come guidare l'azienda. Ringrazia l'assessore Musmanno per aver tenacemente lavorato per consentire la fermata degli intercity a Gioia Tauro).

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (ritiene necessario fare un consiglio sul trasporto pubblico locale e discutere della sua razionalizzazione, utilizzanto meglio Ferrovie della Calabria, il cui pacchetto azionario, rammenta, è totalmente in capo alla Regione Calabria. Manifesta allarme per quanto annunciato da Trenitalia relativamente alla cancellazione, dal 9 giugno, dei servizi sostituitivi nell'area della sibaritide).

(Presidenza del Vicepresidente Gentile)

Interviene l'Assessore alle Infrastrutture, prof. Roberto Musmanno (richiama la necessità di utilizzare norme - vedi legge Madia - che meglio si attagliano alla situazione attuale. Esprime parere favorevole sulla proposta in discussione. Per ovviare alla problematica ritiene non siano necessari ulteriori norme per come indicato dal consigliere Guccione. Precisa che le Ferrovie della Calabria rappresentano un asse importante ed illustra una serie di azioni messe in campo dall'amministrazione regionale. Precisa, inoltre, come dal 2014 non sia stato operato alcun taglio di risorse da parte della Giunta, ma come le stesse siano state impinguate per far fronte ai tagli delle risorse statali. Relativamente alle Ferrovie della Calabria, rimarca l'impegno della Giunta per garantire il suo efficientamento. Il processo di scissione è uno dei punti cardine della legge 34 per consentire un notevole recupero dell'iva. Le motivazioni che hanno impedito il processo di scissione sono da individuare nella mancata approvazione di un bilancio utile a cui si è arrivati solo nel 2017. Purtroppo l'amministratore unico di ferrovie della Calabria ha evidenziato delle perplessità rispetto alle linee guida precedentemente presentate, da qui la necessità di un ulteriore approfondimento e la messa in campo di una procedura attenuata che portasse allo stesso risultato. Sul piano bus si è discusso, dichiara, e relativamente ai servizi sostitutivi di trenitalia assicura che tutti i servizi saranno garantiti).

(Presidenza del Presidente IRTO)

Interviene il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico) (esprime parere favorevole alla norma, ma esprime dubbi sul destino di ferrovie della Calabria e sulle sorti del trasporto pubblico locale. Le dichiarazioni dell'assessore sono in contrasto con gli atti amministrativi del dipartimento trasporti, chiede come mai non si sia pervenuti alla revoca dell'amministratore delegato, se ritenuto responsabile del mancato processo di scissione)

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato
art. 4 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso con autorizzazione al coordinamento formale

Il Consiglio approva

Il Presidente inserisce il primo punto all'ordine del giorno

Proposta di Legge n.217/10^ di iniziativa del Consigliere M. MIRABELLO recante: ' Interventi per l'assistenza a favore dei ciechi pluriminorati '  

Il consigliere MIRABELLO Michelangelo (Partito Democratico) relaziona sulla proposta

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato
art. 4 - approvato
art. 5 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso con autorizzazione al coordinamento formale

Il Consiglio approva

Il consigliere Mirabello chiede l'inversione dell'ordine del giorno. Il Consiglio approva.

Il Presidente inserisce il nono punto all'ordine del giorno

Proposta di Legge n.415/10^ di iniziativa del Consigliere M. MIRABELLO recante: ' Modifica alla legge regionale n. 2/2019 '  

Il consigliere Mirabello illustra il punto.

Il Presidente pone ai voti l'articolato

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato
art. 4 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso con autorizzazione al coordinamento formale

Il Consiglio approva

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) chiede l'inserimento della PL n. 411/10^, il Consiglio approva

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) sull'ordine dei lavori

Il Presidente inserisce il secondo punto all'ordine del giorno

Proposta di Legge n.261/10^ di iniziativa del Consigliere F. SERGIO recante: 'Istituzione del premio di studi economici in memoria di Don Carlo De Cardona '  

Interviene il consigliere SERGIO Franco (Moderati per la Calabria) che illustra la proposta

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato
art. 4 - approvato
art. 5 - approvato
art. 6 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso con autorizzazione al coordinamento formale

Il Consiglio approva

Interviene il consigliere ORSOMARSO Fausto (Misto) sull'ordine dei lavori (alla luce dell'intervento Gallo e del fatto che, comunque si è pervenuti all'approvazione di provvedimenti urgenti ed importanti, chiede per ragioni di opportunità di pervenire al rinvio dei successivi provvedimenti e della seduta)

Interviene il consigliere ROMEO Sebastiano (Partito Democratico) (concordi nel pervenire al rinvio dei punti all'ordine del giorno, rammenta che la seduta ha seguito il percorso tracciato in sede di Conferenza dei Presidenti dei Gruppi consiliari)

Il Presidente pone ai voti il rinvio

Il Consiglio approva

La seduta è tolta