CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA
Seduta n. 56 del 17/07/2018 - Diretta testuale e streaming



DIRETTA DALL'AULA - 56^ SEDUTA

di martedì 17 luglio 2018

Presidenza del Presidente Nicola IRTO

  

Il Presidente dà avvio ai lavori con la lettura e l'approvazione del verbale della seduta precedente.

Comunicazioni all'Aula.

Il Presidente pone ai voti la proposta.

Il Consiglio approva (con voto di astensione della consigliera Sculco)

Interviene il consigliere PARENTE, subentrato al consigliere MANGIALAVORI (rivolge un saluto ai consiglieri ed alla struttura burocratica del Consiglio. Si ripromette di mettere in campo l'azione di controllo propria dell'opposizione, ma anche un'azione propositiva alla stregua di quanto avvenuto durante l'espletamento degli incarichi precedenti).

Interviene il consigliere TALLINI Domenico (Forza Italia) (saluta il ritorno del consigliere Parente all'interno di un centrodestra che si presenta in una veste diversa rispetto al passato, all'interno di un contesto diverso. Diverso, dichiara, anche rispetto alle posizioni di attesa e di relativa fiducia nei confronti di un Governo regionale che oggi ha fallito nel suo intento. L'opposizione, oggi, attraverso l'innesco dei consiglieri subentrati intende rilanciarsi e costruire l'alternativa all'odierna maggioranza, conclude).

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (dà il benvenuto al consigliere Parente del quale dichiara di conoscere le capacità ed il ruolo positivo che potrà rivestire in seno al Consiglio).

Interviene il consigliere NICOLÒ Alessandro (Misto) (rivolge il saluto al consigliere Parente, e conoscendone le grandi capacità tecniche e umane, confida, anche con il suo apporto, di far riconquistare centralità alla politica)

Il Presidente inserisce il secondo punto all'ordine del giorno

Proposta di Provvedimento Amministrativo n. 217/10^ di iniziativa dell'Ufficio di Presidenza recante: ' Approvazione del rendiconto dell'esercizio finanziario 2017 e della relazione sulla gestione '  

Interviene il consigliere NERI Giuseppe (Democratici Progressisti) che relaziona sul punto

Il Presidente pone ai voti la proposta

Il Consiglio approva

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (chiede l'inserimento di un O.d.G. urgente sulla riorganizzazione del sistema di interventi e servizi sociali).

Il Presidente pone ai voti l'inserimento. Il Consiglio approva

Interviene il consigliere MORRONE Giuseppe (Forza Italia) (chiede l'inserimento all'ordine del giorno della PL n. 295 " Norme in materia di tutela delle professioni per attività espletate per conto di committenti privati e di contrasto all'evasione fiscale ").

Il Presidente comunica che è già stata prevista una seduta di Consiglio per il 31 luglio p.v., da dedicare interamente alla discussione delle Proposte di Legge.

Il Presidente inserisce il terzo punto all'ordine del giorno

Proposta di Provvedimento Amministrativo n.208/10^ di iniziativa della Giunta regionale recante: ' Bilancio di previsione 2018/2020 dell'Azienda Calabria Verde '  

Interviene il consigliere AIETA Giuseppe (Partito Democratico) che relaziona sul punto

Interviene il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico) (è emersa, in attesa che il Consiglio si occupasse della materia, tutta la gravità in cui versa un settore importante di Calabria Verde qual è il servizio di vigilanza e sorveglianza idraulica, il servizio di piena e di manutenzione. Ritiene necessario accelerare i tempi e dare la possibilità di espletare il proprio servizio agli operatori del settore, approvata la PPA in esame, dichiara, bisogna porre rimedio e recuperare il ritardo accumulato).

Interviene il consigliere ORSOMARSO Fausto (Misto) (la sua astenzione, in sede di approvazione del provvedimento in commissione, è stata determinata, dichiara, proprio dall'atteggiamento di diffidenza esistente in seno alla maggioranza e dal proprio senso di responsabilità verso un settore delicato e strategico. Concorda con quanto detto dal consigliere Guccione, ritiene necessario uno sforzo per consentire il regolare espletamento dell'azione propria dell'azienda).

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (per anni, dichiara, sulla gestione dell'Afor e della politica della montagna, la sinistra ha messo in campo una serie di azioni errate. Il patrimonio boschivo dovrebbe rappresentare un valore aggiunto per la Calabria. Una svolta dovrà esserci, ma non viene sicuramente rappresentata dal provvedimento in esame: serve un piano industriale serio per far sì che le foreste non siano vittime di predoni, ma rappresentino una fonte di ricchezza per tutti i calabresi).

Interviene il consigliere TALLINI Domenico (Forza Italia) (concorda con quanto emerso nei vari interventi, ma solidarizza con i nuovi organi di gestione di Calabria Verde per i tentativi fatti e che andranno a fare nel tentativo di rimettere l'Azienda Calabria Verde e la forestazione sulla retta via. Senza voler demonizzare le gestioni passate e quelle presenti è necessario, in questa fase, supportare il Commissario nella sua opera di riorganizzazione del settore, conclude).

Interviene il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico) (nonostante, dichiara, l'avversione, da sempre palesata, di mettere in ambito amministrativosoggetti provenienti dal mondo militare, concorda con la richiesta di supporto emersa dall'intervento Tallini e sulla fiducia giustamente riposta nei confronti del generale Mariggiò. E' necessario mettere ordine in un settore vitale e strategico per la Calabria. Apprezza l'apertura dell'opposizione).

Interviene il consigliere NICOLÒ Alessandro (Misto) (evidenzia il senso di responsabilità dimostrato dalla minoranza. La figura degli idraulici forestali, dichiara, va compresa e tutelata con una chiara strategia industriale, sarebbe auspicabile aprire un dibattito finalizzato all'individuazione di un percorso finalizzato a ciò).

(Presidenza del Vicepresidente CICONTE)

Interviene il consigliere PEDA´ Giuseppe (Casa delle libertà) (concorda sulla necessità di pervenire ad una determinazione condivisa su Calabria Verde. Rammenta che da sindaco ha avuto il supporto dell'azienda per far fronte a problematiche legate alla sicurezza del territorio altrimenti impossibile).

Interviene il Presidente della Giunta regionale, Mario OLIVERIO (sulla problematica, più che per altre, bisogna avere un approccio strettamente legato alla realtà, dichiara. La guida di Calabria Verde è stata affidata ad una personalità quale il generale Mariggiò, scaturita da una valutazione che ha preceduto l'azione della magistratura. Bisogna riservare il giusto rispetto per un'azione di riordino e di bonifica in un settore che per anni ha visto una gestione di tipo clientelare. L'odierna azione ha visto la diversificazione degli interventi anche attraverso la condivisione di interventi di protezione civile. Ricorda che Calabria Verde non vedeva approvato il bilancio consuntivo dal 2002 e che si è provveduto a mettere in campo un'azione di legalità e di governabilità delle risorse. Solo chi non conosce le vicende di questo ente, dichiara, può pensare che le annose problematiche che la soffocano possano essere facilmente risolte. Il generale Mariggiò, nella sua persona, ingloba le caratteristiche di serietà, legalità e capacità amministrativa).

Interviene il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico) per dichiarazione di voto (il generale non ha bisogno di avvocati di cause perse, dichiara, e non bisogna dimenticare che gli interventi della magistratura si riferiscono alla gestione degli ultimi quattro anni. La Giunta dovrebbe sostenere il generale per consentire l'applicazione della legge nella gestione dei sorveglianti idraulici. Al Generale Mariggiò debbono essere dati pieni poteri per consentire il rilancio di Calabria Verde, conclude. Esprime voto di astensione).

Interviene il consigliere ORSOMARSO Fausto (Misto) (rivolgendosi al presidente Oliverio, dichiara, a consuntivo, di considerarlo politicamente incapace, ma persona perbene ed il voto di astensione scaturisce da questa considerazione, conclude).

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà)

Interviene il consigliere GRECO Orlandino (Oliverio Presidente) (presto per iniziare la campagna elettorale, dichiara, rivolgendosi al consigliere Guccione, e si rischia di scivolare in cadute di stile - e fa riferimento all'intervento Orsomarso. Ritiene inopportuno l'intervento del consigliere Orsomarso che, per evidenziare una maggioranza apparentemente disunita, definisce la Presidenza della Giunta con una terminologia inaccettabile. Annuncia voto a favore).

(Presidenza del Presidente IRTO)

Interviene il consigliere TALLINI Domenico (Forza Italia) per dichiarazione di voto (ritiene, senza voler ergersi a difensore del consigliere Orsomarso, che la terminologia usata sia corretta e consapevole. Sarebbe stato più convincente, dichiara, che la reprimenda del consigliere Greco fosse stata rivolta al consigliere Guccione. La maggioranza, in realtà, ha per due anni stigmatizzato l'azione della maggioranza precedente, nonostante, su alcune materie, la minoranza ha condiviso ed appoggiato l'azione del governo attuale ed alcune azioni messe in campo in materia di personale. Se non si vuole ammettere l'inconsistenza di tutta l'azione politica, presente e passata, bisogna cambiare approccio).

Il Presidente pone ai voti la proposta

Il Consiglio approva

Il consigliere Guccione chiede che venga comunicato l'esito della votazione.

Il Presidente comunica l'esito della votazione precedente:
23 presenti e votanti
14 voti favorevoli
1 voto contrario
8 voti di astensione

Interviene il consigliere AIETA Giuseppe (Partito Democratico) che relaziona sul quarto punto

Interviene il consigliere ORSOMARSO Fausto (Misto)

Il Presidente pone ai voti la proposta

Il Consiglio approva

Il Presidente inserisce il quinto punto all'ordine del giorno

Proposta di Provvedimento Amministrativo n.211/10^ di iniziativa della Giunta regionale recante: ' Bilancio di previsione 2018/2020 dell'Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale Pubblica della Regione Calabria '  

Interviene il consigliere AIETA Giuseppe (Partito Democratico) che relaziona sul punto.

Interviene il consigliere TALLINI Domenico (Forza Italia) (necessaria un'azione politica più coraggiosa. L'Aterp rimane nella confusione e la gestione è a correnti alternate. Il settore necessita di interventi drastici a supporto dei dipendenti e sugli immobili. Si è assistito al tentativo di regolarizzazione dei canoni per effetto dei rilievi della Corte dei Conti, dichiara, ma non si è provveduto ad intervenire per la manutenzione degli alloggi. Il settore andrebbe rivoluzionato, ma contrariamente a quanto avvenuto per Calabria Verde, il personale individuato non è stato efficace nella sua azione).

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (mette in evidenza l'assenza del numero legale e che solo grazie al senso di responsabilità della minoranza, nel rispetto dell'azione messa in campo dal generale Mariggiò, è stato approvato il bilancio di Calabria Verde. Chiede che il Consiglio regionale, su materie così importanti, sia messo nelle condizioni di ragionare nel merito e su metodologie, magari anche condivisibili, e non venga messo solo di fronte alla necessità di pervenire all'approvazione dei relativi bilanci, considerato anche il fatto che ventimila alloggi costituiscono la più grossa azienda residenziale).

Interviene il consigliere PEDA´ Giuseppe (Casa delle libertà) (affrontare la problematica degli alloggi deve rappresentare una priorità unitamente al welfare ed alle infrastrutture perchè strettamente connesse. Bisogna affrontare in maniera celere ed efficace le problematiche attinenti a questi ambiti).

Il Presidente pone ai voti la proposta

Il Consiglio approva

Interviene l'Assessore alle Infrastrutture, prof. Roberto Musmanno (manifesta la propria disponibilità ad affrontare le problematiche connesse all'edilizia residenziale pubblica. L'Aterp vive esclusivamente del proprio bilancio e di quello che riesce ad introitare con gli affitti, dichiara, altri tipi di finanziamento, non questa legislatura, ha destinato ad altri ambiti. Necessario, ma non facile, far rientrare risorse).

Il Presidente inserisce il punto all'ordine del giorno

Proposta di Provvedimento Amministrativo n.215/10^ di iniziativa della Giunta regionale recante: ' Bilancio di previsione dell'ARPACAL (Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente della Calabria) 2018/2020 '  

Interviene il consigliere AIETA Giuseppe (Partito Democratico) che relaziona sul punto

Il Presidente pone ai voti la proposta

Il Consiglio approva

Il Presidente inserisce il punto all'ordine del giorno

OdG presentato dal consigliere GALLO
"Sulla riorganizzazione del sistema di interventi e servizi sociali"

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) che illustra il punto (fa un breve excursus sugli eventi correlati alla riforma del welfare e sul contenzioso che ha interessato le strutture accreditate e la Giunta regionale. Ad oggi le strutture rivendicano il pagamento di quanto di loro spettanza, dichiara, e l'ordine del giorno è finalizzato ad impegnare la Giunta al pagamento entro la fine di luglio).

Interviene il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico) (dopo quattro anni dal momento dell'approvazione della riforma la stessa non è stata applicata a causa degli interessi di alcune lobbies. L'accreditamento di altre strutture sarà impossibile in assenza di nuove risorse. Necessario impedire che la strumentalizzazione su possibili comflitti d'interesse freni l'azione di governo. Il settore è in ginocchio ed è necessario che con l'approvazione dell'ordine del giorno in discussione se ne eviti il tracollo, conclude)

 

Interviene l'assessore al Lavoro e Welfare, dott.ssa Angela Robbe (nella riunione tecnica del 12 u. s., dichiara, la dirigente del settore ha garantito la liquidazione delle spettanze relative al secondo quadrimestre del 2017 entro il corrente mese. Per il 2018 la problematica va affrontata tenendo conto di quanto evidenziato dalla Corte dei Conti).

Interviene il consigliere PASQUA Vincenzo (Misto) (chiede che l'Ordine del Giorno assuma la valenza della Mozione quale atto di indirizzo nei confronti della Giunta)

 

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (ritiene necessario garantire il pagamento anche di una parte di quanto di spettanza delle strutture relativo ai prime mesi del 2018).

Interviene il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico) (ritiene possibile il pagamentoi anche del 2018 ambito per ambito nel caso in cui le relative risorse siano state restituite. Chiede che l'ordine del giorno sia messo in discussione nella commisione di merito)

 

Interviene il Presidente IRTO Nicola (Partito Democratico)

Interviene l'assessore Angela Robbe (concorda sulla possibilità del pagamento delle spettanze anche per le prime mensilità del 2018, a fronte delle risorse rientrate dai relativi ambiti e della verifica sulla legittimità di quanto rivendicato dalle singole strutture)

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà)

   Il Presidente pone ai voti la proposta di incardinare l'OdG in commissione

Il Consiglio approva

Il Presidente, esaurito l'ordine del giorno, dichiara chiusa la seduta.

La seduta è tolta