CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA
Seduta n. 54 del 18/06/2018 - Diretta testuale e streaming



DIRETTA DALL'AULA - 54^ SEDUTA

di lunedì 18 giugno 2018

Presidenza del Presidente Nicola IRTO

 

Il Presidente dà avvio ai lavori con la lettura e l'approvazione del verbale della seduta precedente.

Comunicazioni all'Aula.

Il Presidente inserisce e pone ai voti il primo punto all'ordine del giorno:

Proposta di Provvedimento Amministrativo n.213/10^ di iniziativa D'Ufficio recante: " Surroga del consigliere regionale Francesco Cannizzaro "

Il Consiglio approva

Il Presidente invita il consigliere Giuseppe PEDA' a prendere posto in Aula.

Interviene il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico) (annuncia la decisione di autosospendersi dal gruppo del Partito Democratico. Precisa che non ha intenzione di lasciare il Partito ma che, con tale decisione, vuole essere da stimolo per il gruppo. Continua a registrare nel gruppo posizioni contrastanti e numerose assenze. Evidenzia che da parecchio tempo il consigliere Guccione assume posizioni critiche. Intende chiedere al Segretario nazionale Martina un incontro per chiarire tale situazione. Sottolinea come mai abbia fatto mancare il suo contributo ai lavori del Consiglio. Auspica una riflessione seria)

Interviene il neo consigliere Giuseppe Pedà, subentrante al consigliere uscente Francesco Cannizzaro (interviene sulla necessità di rilanciare un'azione politica concreta su alcune tematiche importanti quali la sanità, le infrastrutture, le questioni riguardanti le problematiche sul lavoro, sul trasporto pubblico locale. Ringrazia il Presidente ed consiglieri e porterà il suo contributo nell'interesse dei calabresi)

Il Presidente inserisce il secondo punto all'ordine del giorno:

Proposta di Provvedimento Amministrativo n.214/10^ di iniziativa D'Ufficio recante: " Surroga del consigliere regionale Wanda Ferro "

Il Presidente pone ai voti

Il Consiglio approva

Il Presidente rende noto che il neo consigliere Mangialavori ha comunicato l'impossibilità a partecipare ai lavori odierni.

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (saluta con favore l'ingresso in consiglio regionale del neoconsigliere Pedà. Saluta la presenza in aula del neoeletto parlamentare Francesco Cannizzaro dichiarando che si potrà agire in sinergia per dare risposte ai calabresi sui tanti problemi)

Interviene il consigliere PASQUA Vincenzo (Misto) (da il benvenuta in Aula al neo collega Pedà e saluta i neo parlamentari Ferro E Cannizzaro. Esprime solidarietà alle popolazioni di Nicotera, per i gravi disagi subiti a causa del maltempo dei giorni scorsi. Presentata a tal proposito una Mozione)

Interviene il consigliere TALLINI Domenico (Forza Italia) (si associa alle parole del consigliere Gallo per dare il benvenuto al collega Pedà che sicuramente qualificherà ulteriormente la presenza dell'opposizione in Consiglio. Ritiene importante l'esperienza del neo consigliere, ammministratore di provate qualità. Commenta l'autosospensione del consigliere Bevacqua soffermandosi sulle criticità sottolineate dallo stesso consigliere nel corso del suo intervento. Invoca il rispetto del mandato che tutti i consigliere hanno ricevuto dagli elettori)

Interviene il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico) (chiarisce la valenza politica della sua posizione, che nulla ha a che fare con la sua iscrizione al Partito)

Interviene il consigliere NICOLÒ Alessandro (Misto) (augura buon lavoro al neo consigliere Pedà del quale conosce ed apprezza le qualità la cui storia personale è garanzia di serità ed impegno. Con il suo ingresso la squadra dell'opposizione si arricchisce di una preziosa risorsa. Non può non sottolineare la gravità rappresentata dall'autosospensione del consigliere Bevacqua, sintomatica di un malessere che si riscontra anche sul buon andamento dei lavori del consiglio che già tante volte è stato messo nelle condizioni di lavorare solo grazie all'impegno dell'opposizione. Le dichiarazioni del consigliere Bevacqua devono far riflettere la politica e decretano il fallimento del Partito Democratico)

(Presidenza del Vicepresidente Ciconte)

Interviene il consigliere ORSOMARSO Fausto (Misto) (anche lui da il benvenuto al consigliere Pedà e si dichiara sicuro che collaborerà anche con il neo eletto parlamentare Cannizzaro. Sottolinea come, contrariamente a quanto affermato dalla stampa, non vi sia l'intenzione da parte di nessuno dell'opposizione da fornire la stampella al governo regionale. Rassicura che non strumentalizzerà la decisione del consigliere Bevacqua e che continueranno ad usare gli stessi toni usati sempre in modo costruttivo sempre)

Interviene il consigliere PASQUA Vincenzo (Misto) (si ricollega alla solidarietà espressa in precedenza per i comuni colpiti dalle alluvioni evidenziando come anche il comune di Joppolo abbia subito importanti danni.)

Il Presidente inserisce il punto all'ordine del giorno

Proposta di Legge n.280/10^ di iniziativa dei Consiglieri S. ESPOSITO, G. GIUDICEANDREA recante: ' Disposizioni in materia funeraria e di polizia mortuaria '  

Relaziona il consigliere MIRABELLO Michelangelo (Partito Democratico) (Ritiene opportuno riprendere alcuni punti importanti della riforma ancorchè trattati nella precedente seduta. Precisa che il testo deriva dall'esame congiunto delle proposte dei colleghi Giudiceandrea ed Esposito. Ringrazia tutti i colleghi che hanno consentito che si potesse arrivare a questa proposta che è stata condivisa da tanti soggetti. La ritiene una norma di equilibrio la cui necessità era evidente in quanto la Calabria non aveva disciplina in materia. Rispetta la libera concorrenza ed individua puntualmente i compiti di tutti i soggetti impegnati.)

Inetrviene il consigliere GIUDICEANDREA Giuseppe (Democratici Progressisti) (ringrazia il Presidente della commissione Mirabello e tutti i consiglieri in particolare il consigliere Esposito che hanno consentito di arrivare a questo punto. Ritiene il provvedimento condiviso e frutto dell'impegno anche degli operatori del settore che hanno voluto dare il loro contributo.)

Interviene il consigliere BOVA Arturo (Democratici Progressisti) (si associa alla soddisfazione espressa dai colleghi in precedenza. Sottolinea come anche a livello nazionale non vi sia una normativa attuale e quindi la Calabria si pone come regione particolarmente attenta alla tematica. Esprime solidarietà al consigliere Bevacqua che sicuramente avrà sofferto la scelta fatta. Non ritiene più tollerabile che l'azione di questo governo possa essere sottovalutata e disprezzata dall'azione di alcuni. Vedrebbe un futuro negativo per la Calabria qualora la situazione non cambiasse imediatamente.Annuncia voto favorevole alla proposta)

Interviene il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico) (si dichiara soddisfatto per il lavoro svolto per la presente proposta di legge)

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (Ritiene che la norma che il Consiglio sta per approvare sia di importanza fondamentale per gli operatori del settore. Finalmente si regolamenta un settore con una norma che consentirà anche alle piccole realtà di poter emergere. Una norma bipartisan che deve essere sicuramente sostenuta da tutti ma che dovrà affrontare la prova sul campo ed eventualmente, ove occorresse, anche essere perfezionata in corso d'opera. Continua il regolamento di conti in seno alla maggioranza ed in particolare nel Partito Democratico. Da tempo si sostiene che vi è una responsabilità politica che non ravvisa nel capogruppo del PD ma nel coordinatore politico che individua nel Governatore stesso. Invita i colleghi consiglieri di maggioranza a regolare al proprio interno i rapporti facendo chiarezza. Sottolinea come la situazione sia al limite del collasso)

Interviene il consigliere Giuseppe PEDA' (annuncia il voto favorevole alla proposta in esame ritenendola molto importante, ringrazia i colleghi promotori.)

Interviene il consigliere TALLINI Domenico (Forza Italia) (Ritiene che sia stato posto in essere un lavoro esemplare nella stesura di questo provvedimento. Ringrazia i promotori per aver dato al settore delle regole certe e stringenti. Si dichiara perplesso sul fatto che un solo consigliere regionale possa essere la causa del malessere avvertito dalla maggioranza. Annuncia il voto favorevole alla norma in esame.)

Interviene il consigliere ORSOMARSO Fausto (Misto) (si dichiara favorevole alla norma, come fatto in commissione, perche ritiene importante le regole che introduce la norma. Si complimenta con i colleghi per il lavoro svolto)

Interviene il consigliere GRECO Orlandino (Oliverio Presidente) (Dichiara che questa norma rappresenta la sintesi di un processo di ascolto posto in essere dalla commissione. Si associa al plauso fatto dai colleghi sul lavoro svolto in commissione. Rivendica il lavoro svolto da questa maggioranza in questa legislatura. Non ritiene che si possa ricondurre alla mancanza o meno del numero legale l'azione politica di una maggioranza. Rivendica il ruolo dei consiglieri e del governo regionale che hanno lavorato su piani ovviamente differenti ma nello stesso senso. Non vede quindi lo scollamento paventato. Sfida i detrattori ad entrare nel merito dei problemi ed a misurarsi su questi.)

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato
art. 4 - approvato
art. 5 - approvato
art. 6 - approvato
emendamento prot. 25275 Intervengono il consigliere Sergio (saluta e dà il benvenuto al collega Pedà, esprime solidarietà al collega Bevacqua, illustra l'emendamento), il consigliere proponente Giudiceandrea, il relatore Mirabello - accolto
art. 7 per come emendato - approvato
art. 8 - approvato
emendamento prot. 25276 Intervengono il relatore Mirabello ed il consigliere Sergio - accolto
emendamento prot. 25399 Il consigliere Neri illustra l'emendamento, interviene il relatore -

Il Presidente sospende la seduta.

La seduta riprende.

Il relatore Mirabello dà lettura dell'emendamento, per come riformulato - accolto
emendamento prot. 25342 - accolto
emendamento prot. 25343 - accolto
emendamento prot. 25344 - accolto
emendamento prot. 25345 - accolto
art. 9 per come subemendato - approvato
emendamento prot. 25401 - ritirato
art. 10 - approvato
art. 11 - approvato
art. 12 - approvato
emendamento prot. 25400 - accolto
art. 13 per come emendato - approvato
art. 14 - approvato
art. 15 - approvato
art. 16 - approvato
art. 17 - approvato
art. 18 - approvato
art. 19 - approvato
art. 20 - approvato
art. 21 - approvato
art. 22 - approvato
art. 23 - approvato
emendamento prot. 25402 - accolto
art. 24 per come emendato - approvato
art. 25 - approvato
art. 26 - approvato
art. 27 - approvato
emendamento prot. 25403 - accolto
emendamento prot. 25278 il consigliere Sergio illustra l'emendamento - accolto
art. 28 per come emendato - approvato
art. 29 - approvato
art. 30 - approvato
art. 31 - approvato
art. 32 - approvato
art. 33 - approvato
art. 34 - approvato

Il Presidente pone in votazione la proposta nel suo complesso per come subemendata.

Il Consiglio approva.
(viene autorizzato il coordinamento formale)

Il Presidente inserisce il quarto punto all'ordine del giorno

Proposta di Legge n.305/10^ di iniziativa dei Consiglieri C.A.L.,F. SERGIO recante: 'Modifiche alla legge regionale 5 gennaio 2007, n. 1 (Istituzione e disciplina del Consiglio regionale delle Autonomie Locali) '  

Interviene il consigliere SERGIO Franco (Oliverio Presidente) che illustra la relazione

(Presidenza del presidente IRTO)

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
emendamento prot. 25273 il consigliere Sergio illustra l'emendamento - accolto
art. 3 per come emendato - approvato

Il Presidente pone in votazione la proposta nel suo complesso per come emendata.

Il Consiglio approva.
(viene autorizzato il coordinamento formale)

Il Presidente inserisce il quinto punto all'ordine del giorno

Proposta di Legge n.347/10^ di iniziativa dei Consiglieri D. TALLINI,S. ROMEO recante: ' Integrazione alla legge regionale 39/1995 (Disciplina della proroga degli organi amministrativi e delle nomine di competenza regionale) '  

Interviene il consigliere ROMEO Sebastiano (Partito Democratico) che illustra la relazione sul punto

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato

Il Presidente pone in votazione la proposta nel suo complesso.

Il Consiglio approva.
(viene autorizzato il coordinamento formale)

Il Presidente inserisce il sesto punto all'ordine del giorno

Proposta di Legge n.328/10^ di iniziativa dei Consiglieri D. BATTAGLIA,G. NERI recante: ' Ulteriori modifiche di norme in materia di edilizia residenziale pubblica e sociale'  

Interviene il consigliere BATTAGLIA Domenico Donato (Partito Democratico) che illustra l'emendamento interamente sostitutivo presentato di cui al prot. 27348

Il Presidente pone ai voti l'emendamento interamente sostitutivo - accolto

Il Presidente pone in votazione la proposta nel suo complesso per come emendata.

Il Consiglio approva.
(viene autorizzato il coordinamento formale)

Il Presidente inserisce il settimo punto all'ordine del giorno

Proposta di Legge n.337/10^ di iniziativa della Giunta regionale recante: ' Modifiche alla legge regionale n. 28/2010 e ss.mm.ii. '  

Interviene il consigliere NUCERA Giovanni (La Sinistra) che illustra la relazione

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

emendamento prot. 25598 - accolto
art. 1 per come emendato - approvato
emendamento prot. 25599 - accolto
art. 2 per come emendato - approvato
emendamento prot. 25601 - accolto
art. 3 per come emendato - approvato
emendamento prot. 25603 - accolto
art. 4 per come emendato - approvato
art. 5 - approvato

Il Presidente pone in votazione la proposta nel suo complesso per come emendata.

Il Consiglio approva.
(viene autorizzato il coordinamento formale)

Il Presidente inserisce l'ottavo punto all'ordine del giorno

Proposta di Legge n.334/10^ di iniziativa del Consigliere F. SCULCO recante: ' Modifica all'articolo 23 della legge regionale 29 marzo 2013, n. 15 (Norme sui servizi educativi per la prima infanzia) '  

Interviene il consigliere SCULCO Flora (Calabria in rete) che illustra la relazione introduttiva

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

emendamento prot. 25648 il consigliere Sculco illustra l'emendamento - accolto
art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato

Il Presidente pone in votazione la proposta nel suo complesso per come emendata.

Il Consiglio approva.
(viene autorizzato il coordinamento formale)

Interviene l'assessore alle Infrastrutture, prof. Roberto Musmanno (condivide la richiesta di rinvio. Fa il punto della situazione relativa al tavolo tecnico che sta trattando la materia. Dalle indicazioni ricevute, il tavolo tecnico dovrebbe completare la relazione a supporto della normativa entro la prima decade di luglio.)

Il Presidente pone in votazione la proposta di rinvio.

Trattazione rinviata

Il Presidente inserisce il decimo punto all'ordine del giorno

Proposta di Legge n.336/10^ di iniziativa della Giunta regionale recante: 'Riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio, ai sensi dell'articolo 73 del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118. '  

Interviene il consigliere AIETA Giuseppe (Partito Democratico) che illustra la relazione introduttiva

Interviene il consigliere Giuseppe PEDA' (ritiene che il provvedimento possa avere il suo voto favorevole)

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 - approvato (contrario il consigliere Orsomarso)
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato
art. 4 - approvato

Il Presidente pone in votazione la proposta nel suo complesso.

Il Consiglio approva.
(viene autorizzato il coordinamento formale)

Sull'ordine dei lavori, interviene il consigliere MIRABELLO Michelangelo (Partito Democratico) (Ricorda all'Aula che durante l'ultima seduta di Consiglio, era stato depositato un ordine del giorno inerente l'ammodernamento e l'adeguamento della rete stradale APQ trasporti "Galleria di Coccorino di Joppolo S.P. n.23 Ricadi - Joppolo - Nicotera. Vista la particolare situazione di disagio dovuta alle recneti alluvioni, chiede che l'OdG venga trattato nella seduta ordierna)

Il Presidente pone ai voti l'inserimento dell'OdG.

Il Consiglio approva.

Il consigliere MIRABELLO Michelangelo (Partito Democratico) illustra l'OdG.

Il Presidente pone ai voti l'OdG.

Il Consiglio approva.

Il Presidente, esaurito l'ordine del giorno, dichiara chiusa la seduta.

La seduta è tolta