CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA
Seduta n. 50 del 17/04/2018 - Diretta testuale e streaming



DIRETTA DALL'AULA - 50^ SEDUTA

di martedì 17 aprile 2018

Presidenza del Presidente Nicola IRTO

 

Il Presidente dà avvio ai lavori con la lettura e l'approvazione del verbale della seduta precedente

Comunicazioni all'Aula.

Comunica la nomina di tre assessori in seno alla Giunta regionale che, pertanto, è cosi composta:

Gerardo Mario Oliverio - Presidente
Prof. Francesco Russo - Vice Presidente
Dott.ssa Maria Francesca Corigliano
Dott.ssa Maria Teresa Fragomeni
Prof. Roberto Musmanno - Assessore
Dott.ssa Antonietta Rizzo - Assessore
Dott.ssa Savina Angela Antonietta Robbe - Assessore
Prof. Francesco Rossi - Assessore

Interviene il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra) (chiede l'inserimento all'ordine del giorno della Mozione n. 99 "Sullo stato di attuazione della Rete Oncologica Calabrese Hub & Spoke ad integrazione territoriale" e della Mozione n. 103 "Istituzione del Centro Regionale di Farmacovigilanza")

Intervieen il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (chiede l'inserimento di due Ordini del Giorno)

Il Presidente inserisce il punto all'ordine del giorno

Proposta di Legge n.66/10^ di iniziativa del Consigliere O. GRECO recante: 'Legge organica in materia di relazioni tra la Regione Calabria, i calabresi nel mondo e le loro comunità. ' 

Interviene il consigliere GRECO Orlandino (Oliverio Presidente) che relaziona sul punto

Il Presidente pone ai voti l'articolato:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
art. 3 - approvato
art. 4 - approvato
art. 5 - approvato
art. 6 - approvato
art. 7 - approvato
art. 8 - approvato
art. 9 - approvato
art. 10 - approvato
art. 11 - approvato
art. 12 - approvato
art. 13 - approvato
art. 14 - approvato
art. 15 - approvato
art. 16 - approvato
art. 17 - approvato
art. 18 - approvato
art. 19 - approvato
emendamento prot. 18580, il consigliere Greco illustra l'emendamento - accolto
art. 20 - approvato per come emendato
art. 21 - approvato
art. 22 - approvato
emendamento prot. 18581, il consigliere Greco illustra l'emendamento - accolto
art. 23 - approvato per come emendato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso per come emendata

Per dichiarazione di voto, interviene il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (annuncia il voto contrario suo e del gruppo perchè non convincente e non utile all'abbattimento delle spreco delle risorse anche per il mantenimento della consulta, non convince, inoltre, la distribuzione dei finanziamenti).

Interviene il Presidente della Giunta regionale, Mario OLIVERIO (ringrazia il proponente; nella proposta di legge, dichiara, c'è la volontà di rafforzare il rapporto tra i calabresi residenti ed i calabresi emigrati che rappresentano una risorsa funzionale ed una ricaduta positiva per l'immagine e per l'economia della Calabria. L'impostazione della legge è innovativa. Trecentomila euro sono risorse esigue ed essenziali per il raggiungimento dell'obiettivo e la consulta funzionerà attraverso la videoconferenza. Inoltre il governo regionale, dichiara, ha dimostrato, chiaramente, con la soppressione della Fondazione Calabresi nel mondo, la volontà di tagliare i rami secchi e le fonti di spreco. L'obiettivo è recuperare uno spazio che veda protagonisti i calabresi nel mondo in una forma moderna ed efficace).

Interviene il consigliere ORSOMARSO Fausto (Misto) (premette che sarebbe il caso di occuparsi prioritariamenti dei calabresi residenti.La Giunta ha perso quattro anni anche sul fronte "calabresi nel mondo". Non è accettabile, dichiara, la propensione della presidenza della Giunta di creare dei contraltari per giustificare le proprie azioni. Conferma il voto a favore già espresso).

Interviene il consigliere TALLINI Domenico (Forza Italia) (concorda sul fatto che le risorse destinate ai calabresi nel mondo siano stati spesi male da tutte le amministrazioni che si sono succedute. Anche questa amministrazione ha mal gestito, dichiara. Oggi, simbolicamente e per dare un nuova linfa al rapporto già solido con gli emigrati, bisognerebbe nominare un calabrese nel mondo in seno al Consiglio. Esprime voto a favore, stante l'esiguità delle somme impegnate rispetto alle finalità ambiziose della proposta).

Interviene il consigliere NICOLÒ Alessandro (Forza Italia) (esprime voto a favore alla proposta anche per il contributo dato dal consigliere Orsomarso in sede di approvazione in commissione).

Interviene il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico) (esprime il proprio favore alla proposta per le modalità individuate per il coinvolgimento dei calabresi che, dichiara, rappresentano un valore aggiunto ed indispensabili per il recupero di tradizioni mantenute e, dagli stessi, conservate gelosemente. Augura buon lavoro ai neoassessori).

Il Consiglio approva (con autorizzazione al coordinamento formale)

Interviene il consigliere NICOLÒ Alessandro (Forza Italia) (comunica, a seguito delle dimissioni da capogruppo di Forza Italia, la sua adesione al Gruppo Misto).

Il Presidente inserisce il secondo punto all'ordine del giorno

ESAME ABBINATO

- Proposta di Legge n.214/10^ di iniziativa dei Consiglieri A. BOVA, G. ARRUZZOLO, F. CANNIZZARO, A. NICOLÒ, G. GRAZIANO, G. MORRONE, S. ROMEO, G. GIUDICEANDREA, F. SERGIO, G. NERI, D. BATTAGLIA recante: "INTERVENTI REGIONALI PER LA PREVENZIONE E IL CONTRASTO DEL FENOMENO DELLA 'NDRANGHETA E PER LA PROMOZIONE DELLA LEGALITÀ, DELL'ECONOMIA RESPONSABILE E DELLA TRASPARENZA"
- Proposta di Legge n.215/10^ di iniziativa della Giunta regionale recante: "INTERVENTI REGIONALI PER LA PREVENZIONE E IL CONTRASTO DEL FENOMENO DELLA 'NDRANGHETA E PER LA PROMOZIONE DELLA LEGALITÀ, DELL'ECONOMIA RESPONSABILE E DELLA TRASPARENZA"

E' in discussione con riferimento ai PP.LL. NN. 214/10, 215/10 un testo unificato: INTERVENTI REGIONALI PER LA PREVENZIONE E IL CONTRASTO DEL FENOMENO DELLA 'NDRANGHETA E PER LA PROMOZIONE DELLA LEGALITÀ, DELL'ECONOMIA RESPONSABILE E DELLA TRASPARENZA nel testo proposto da: Relatore: A. BOVA

Relaziona sul punto il consigliere BOVA Arturo (Democratici Progressisti) (illustra l'iter sin qui seguito, elenca tutti i soggetti coinvolti ed i contributi dati dalle associazioni, dagli organismi e da tutti i soggetti che a vario titolo sono impegnati nel contrasto alla criminalità. Elenca una serie di azioni, previste dalla legge, propedeutiche alla prevenzione e destinate a tutte le categorie a rischio. Ringrazia i tecnici del Consiglio regionale e della Giunta per il supporto dato ed i consiglieri per il contributo che hanno dato e che vorranno dare).

(Presidenza del Questore Neri)

Interviene il consigliere PASQUA Vincenzo (Misto) (ringrazia il consigliere per il lavoro fatto e per aver creduto ad un progetto che può essere preso ad esempio dal resto del Paese).

(Presidenza del Presidente Irto)

Interviene il consigliere GIUDICEANDREA Giuseppe (Democratici Progressisti) (si complimenta per la stesura della norma, ma anche per l'attività di contrasto alla criminalità che il consigliere Bova ha, personalmente, messo in atto attrverso la sua presenza costante e capillare nei luoghi e nelle situazioni in cui il fenomeno si manifesta in tutto la sua efferetezza. Riconoscimento e supporto va dato a tutti i soggetti che devono, giornalmente, affrontare il fenomeno criminale, dichiara).

Interviene il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra) (si associa alle espressione di apprezzamento per il lavoro svolto dal consigliere Bova. Ritiene che diversi consiglieri avrebbero meritato di sedere tra i banchi della giunta. Nel merito della prposta, la proposta è organica ed affronta la complessità del fenomeno criminale ed i vari ambiti in cui lo stesso si insinua. Annuncia la presentazione di un emendamento all'art. 39 teso ad abolire il codice etico in presenza del codice del buon governo preesistente).

 

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (esprime apprezzamento per la costruzione di un testo unico che mira ad affrontare e combattere una grande piaga. La Commissione ha agito su un terreno difficile e le difficoltà si appalesano nella impossibilità di reperire risorse sufficienti. L'auspicio è che in futuro si possano dare segnali forti ed efficaci in tema di prevenzione. Annuncia voto a favore)

 

Interviene il consigliere MIRABELLO Michelangelo (Partito Democratico) (manifesta apprezzamento e condivisione per il lavoro fatto e per il risultato conseguito. La criminalità, dichiara, attraverso la citazione dello storico e sociologo Enzo Ciconte, fa leva non solo sulla paura, ma anche sul consenso. La legge mira ad agire là dove la 'ndrangheta potrebbe trovare consensi, lavorare sulla prevenzione è alla base di qualunque iniziativa di contrasto alla criminalità. Annuncia voto a favore).

Interviene il consigliere TALLINI Domenico (Forza Italia) (ribadisce la posizione di Forza Italia di netto contrasto a qualsiasi fenomeno malavitoso. L'occasione è ghiotta, dichiara, per mettere in evidenza la condizione difficile in cui versano gli amministratori nell'esercizio del loro mandato. Il pensiero deve andare ai sindaci che espletano il difficile e rischioso compito anche in assenza di risorse. Preso atto della situazione, dichiara, in realtà non si è avuto il coraggio di andare fino in fondo nella difesa della politica. La politica, infatti, spesso viene tacciata di collusione senza riuscire ad obiettare ed a rivendicare il proprio ruolo. Importante è porre l'attenzione anche su chi è preposto al controllo del territorio. Non bisogna nascondere e sottacere sulle forme di strumentalizzazione da parte anche di associazioni che vivono di antimafia. Annuncia voto a favore).

Interviene il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico) (il progetto di legge mira a contrastare il fenomeno anche e soprattutto dal punto di vista culturale. Il compito della politica è quello di dire no al fenomeno con le azioni quotidiane).

Interviene il consigliere NICOLÒ Alessandro (Forza Italia) (ringrazia il consigliere Bova per l'impegno profuso. Il momento è importante e già nella precedente legislatura si è lavorato sulla prevenzione di concerto con le autorità preposte. Esprime il voto a favore. L'auspicio è che la politica possa operare e promuovere tutte le iniziative utili acchè la prposta in esame non diventi una legge manifesto)

Interviene il Presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio (esprime apprezzamento per la proposta in esame. Una legge si muove dentro le competenze della Regione, non può avere carattere taumaturgico. Il fenomeno della criminalità organizzata richiede un adeguamento normativo nazionale. Rivolge un ringraziamentoalla Magistratura ed alle forze dell'ordine per il lavoro di contrasto alla criminalità. Fondamentale la trasparenza nella destinazione delle risorse pubbliche. Importante il sostegno agli amministratori locali. Il rispetto delle regole, ad ogni livello, è alla base del contrasto alla criminalità, dichiara. Un capitolo importante della proposta è dedicato al gioco d'azzardo e la definizione di regole per impedire il coinvolgimento dei giovani. Il Consiglio, con la legge in esame, lancia un messaggio forte di unità nella lotta al fenomeno criminale)

Il Presidente pone ai voti l'articolato:

art. 1 - approvato
art. 2 - approvato
emendamento prot. 18600, il consigliere Bova illustra l'emendamento - accolto
art. 3 - approvato
emendamento prot. 18207, il consigliere Bova illustra l'emendamento - accolto
art. 4 - approvato per come emendato
art. 5 - approvato
emendamento prot. 18059, il consigliere Gallo illustra l'emendamento, intervengono il relatore Bova ed il presidente Oliverio (pur apprezzando e condividendo la ratio dell'emendamento, esprimono parere contrario, per non incorrere nel rischio di incostituzionalità) - accantonato (in attesa di un parere del Settore Legislativo)
emendamento prot. 18039, il consigliere Gallo illustra l'emendamento, interviene il relatore Bova - accolto
art. 6 -
art. 7 - approvato
art. 8 - approvato
art. 9 - approvato
art. 10 - approvato
art. 11 - approvato
art. 12 - approvato
art. 13 - approvato
art. 14 - approvato
emendamento prot. 18225, il consigliere Battaglia illustra l'emendamento, interviene il relatore Bova - accolto
art. 15 - approvato per come emendato

art. 16 - approvato
art. 17 - approvato
art. 18 - approvato
emendamento prot. 18210, il consigliere Bova illustra l'emendamento - accolto
art. 19 - approvato per come emendato
art. 20 - approvato
art. 21 - approvato
art. 22 intervengono il consigliere Pasqua ed il relatore Bova - approvato
art. 23 - approvato
art. 24 - approvato
art. 25 - approvato
art. 26 - approvato
art. 27 - approvato
art. 28 - approvato
art. 29 - approvato
art. 30 - approvato
art. 31 - approvato
art. 32 - approvato
art. 33 - approvato
art. 34 - approvato
art. 35 - approvato
art. 36 - approvato
art. 37 - approvato
art. 38 - approvato
emendamento prot. 18111, il consigliere Esposito illustra l'emendamento - accolto
art. 39 - approvato per come emendato

art. 40 - approvato
art. 41 - approvato
art. 42 - approvato
art. 43 - approvato
art. 44 - approvato
art. 45 - approvato
art. 46 - approvato
art. 47 - approvato
art. 48 - approvato
art. 49 - approvato
art. 50 - approvato
art. 51 - approvato
art. 52 - approvato
art. 53 - approvato
art. 54 - approvato
art. 55 - approvato
art. 56 - approvato
emendamento prot. 18553, il consigliere Bova illustra l'emendamento - accolto
art. 57 - approvato per come emendato
art. 58 - approvato
emendamento prot. 18212, il consigliere Bova illustra l'emendamento - accolto
art. 59 - approvato per come emendato
art. 60 - approvato
emendamento all'art. 6 prot. 15059 - ritirato
art. 6 - approvato per come emendato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso per come emendata

Per dichiarazione di voto, intervengono i consiglieri TALLINI Domenico (Forza Italia) (evidenzia l'assenza dei consiglieri di maggiornaza e se, come si è avuto modo di registrare dagli interventi, dichiara, la proposta in esame è strategica, allora non è giustificabile ed è stigmatizzabile il comportamento della maggioranza. Chiede che venga riconosciuto il grande senso di responsabilità che caratterizza l'azione della minoranza grazie alla quale è possibile pervenire all'approvazione della proposta); GIUDICEANDREA Giuseppe (Democratici Progressisti) (esprime voto favorevole, ringrazia la minoranza per il senso di respnsabilità dimostrato)
, ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra) (chiede che si proceda col voto per appello nominale).

Si procede alla votazione per appello nominale così come richiesto dal consigliere Esposito

Il consigliere Tallini procede alla chiama.

Il Presidente comunica l'esito della votazione

presenti e votanti: 20
hanno votato sì: 20
hanno votato no: 0

Il Consiglio approva (viene autorizzato il coordinamento formale)

Il Presidente inserisce il terzo punto all'ordine del giorno

Proposta di Legge n. 291/10^ di iniziativa dei Consiglieri G. AIETA, D. BATTAGLIA recante: ' Norme recanti disposizioni volte alla tutela, alla promozione e alla valorizzazione dell'invecchiamento attivo ' 

Interviene il consigliere MIRABELLO Michelangelo (Partito Democratico) che relaziona sul punto

Interviene il consigliere ROMEO Sebastiano (Partito Democratico)

Interviene il consigliere AIETA Giuseppe (Partito Democratico) (si dichiara dispiaciuto per la richiesta di rinvio pervenuta dal un capogruppo di maggioranza, per l'assenza del presidente oliverio e per la dimostrazione di grande svogliatezza e distrazione da parte del Consiglio nei confronti di una problematica di grande impatto sociale).

 

Interviene il consigliere ROMEO Sebastiano (Partito Democratico)

Interviene il Presidente (precisa che la richiesta di aggiornamento dei lavori è pervenuta da diversi grupppi ed aggiorna i lavori)

La seduta è tolta