CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA
Seduta n. 47 del 30/01/2018 - Diretta testuale e streaming



DIRETTA DALL'AULA - 47^ SEDUTA

di martedì 30 gennaio 2018

Presidenza del Presidente Nicola IRTO

 

Il Presidente dà avvio ai lavori con la lettura e l'approvazione del verbale della seduta precedente

Comunicazioni all'Aula

Sull'ordine dei lavori, interviene il consigliere BOVA Arturo (Democratici Progressisti) (chiede l'inserimento all'ordine del giorno della Mozione n. 110 In merito al completamento della nuova trasversale delle Serre).

Il Presidente pone ai voti l'inserimento all'ordine del giorno.

Il Consiglio approva

Interviene il consigliere SERGIO Franco (Oliverio Presidente) (chiede l'inserimento di un Ordine del Giorno prot. 2854 sulla situazione dei lavoratori ex precettori di indennità di mobilità in deroga e di un Ordine del Giorno prot. 38673 sull'adozione del sistema di monitoraggio flash nel trattamento della malattia diabetica e le prospettive di utilizzo del presidio in fascia pediatrica).

Il Presidente pone ai voti l'inserimento.

Il Consiglio approva.

Interviene consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (chiede l'inserimento all'ordine del giorno di un Ordine del Giorno sul mancato riconoscimento della tredicesima mensilità dei lavoratori dell'ARSSA, e della Mozione n. 109 Sul riconoscimento del diploma in tecnico dei Servizi Sociali quale qualifica in operatore socio sanitario).

Il Presidente pone ai voti l'inserimento.

Il Consiglio approva

Interviene il consigliere ARRUZZOLO Giovanni (Nuovo Centro Destra) (chiede l'inserimento all'ordine del giorno della Mozione n. 111 In ordine al Protocollo d'intesa sperimentale INPS Calabria - Regione Calabria per l'affidamento delle funzioni relative all'accertamento dei requisiti sanitari in materia di invalidità civile, cecità civile, sordità civile, disabilità e handicap).

Il Presidente pone ai voti l'inserimento.

Il Consiglio approva.

Interviene il consigliere ROMEO Sebastiano (Partito Democratico) (chiede l'inserimento all'ordine del giorno della PL n. 311 recante "Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 31 dicembre 2015, n. 35 (Norme in materia di trasporto pubblico locale)" e della PL n. 310 recante "Norme in materia di artigianato", discusse e approvate in Seconda Commissione in data odierna).

Il Presidente pone ai voti l'inserimento.

Il Consiglio approva

Interviene il consigliere SERGIO Franco (Oliverio Presidente) (illustra il provvedimento, fa un breve excursus sull'iter seguito e sui soggetti che vi hanno utilmente preso parte, che ringrazia. Trattasi, dichiara, di un risultato storico per la Calabria e segna l'avvio di un processo che potrebbe modificare, radicalmente, l'assetto istituzionale della Regione)

Interviene il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico) (quello all'esame dell'odierna seduta è uno dei provvedimenti più significativi della legislatura, non è stato facile, dichiara, raggiungere questo obiettivo, diverse difficolà sono state affrontate e superate grazie anche alla tenacia del presidente della I^ Commissione consiliare, Sergio, del Vicepresidente Viscomi e del presidente Oliverio. Determinante la volontà del consigli comunali e della cittadinanza tutta, che ha partercipato numerosa al referendum consultivo. Dunque i cittadini hanno dimostrato maturità e lungimiranza ancor più della politica. Sarebbe necessario, oggi, dichiara, presentare una proposta organica per la riorganizzazione del territorio).

Interviene il consigliere ORSOMARSO Fausto (Misto)(plaude all'iniziativa dell consigliere Graziano. pone l'accendo sul comma 3 dell'art. 1 i comuni sulla estinzione dei comuni oggetto della fusione sono estinti, ma non si estingue, dichiara, la storia dei due comuni. Le preoccupaziuoini legittime di chi si è opposto alla fusione, dovranno essere superate per il realizzarsi di un progetto visionario che dà vita alla quarta grande città calabrese destinata a diventare, anche se in parte lo è, un grande attrattore economico. Necessario accelerare il percorso perchè la nascita di Corigliano Rossano rappresenterà un valore aggiunto per la Calabria).

Interviene il consigliere GIUDICEANDREA Giuseppe (Democratici Progressisti) (si unisce agli elogi nei confronti di chi ha lavorato perchè la fusione poss possibile. il Consiglio dovrà fare da tramite acchè venga restituita alla zona un'istituzione importante qual è il tribunale. Si assiste alla creazione di una città di otantamila abitanti che farà da volano a tutta la zona).

Interviene il consigliere GRECO Orlandino (Oliverio Presidente) (augura un ruolo centrale alla nuova città, ma non ne condivide il percorso fatto e le modalità messe in campo. Contesta l'assenza di uno studio di fattibilità e di un progetto della nuova città. Il risultato del referendum, dichiara, non è cerificativo dell'assenso. Annuncia il voto contrario, non perchè non sia favorevole alle fusioni, dichiara, ma perchè non condivido i percorsi intrapresi che saranno fonte di guai per i cittadini. E' necessaria, continua, una legge di riordino per le autonomie locali, una istruttoria seria per valutare i pro ed i contro e disciplinare il meglio le nuove realtà).

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (trattasi di una grande idea ed una grande speranza per le nuove generazioni, dichiara. Non si può non assecondare ed appoggiare un progetto partito dal basso. Molto avrebbe potuto essere fatto, compreso lo studio di fattibilità, ma bisogna andare avanti. Il Consiglio oggi ha n ruolo secindario rispetto ad una espressa volontà dei cittadini. Si congratula col presidente Sergio per essere andato dritto al raggiungimento dell'obiettivo. La Regione deve farsi carico di una serie di adempimenti, non lasciare nel dimenticatoio la nuova realtà, ma sostenerla dal punto di vista economico e delle infrastrutture. Il progetto non deve essere considerato esaustivo, è necessario progettare un percorso di armonizzazione del territori e dei centri storici, pensare alla permanenza dei cittadini sul territorio).

Interviene il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico) (trattasi di una presa d'atto di una volontà espressa. Non si trata di una fusione a freddo, ma di una fusione voluta e programmata. Nasce una realta urbana tra le più ricche, si dà vita ad una città che rappresenta un motore di sviluppo non solo per la sibariitide, ma per la Calabria. Il processo fa scuola a livello nazionale, la Calabria è prpotagonista della fusione più grande dell'Italia. Bisogna andare verso il riassetto territoriale ed il processo, dichiara, deve essere accelerato ed il più possibile condiviso. Bisogna pensare ad un nuovo regionalismo per avere maggior peso e maggiore autorevolezza in sede di governo centrale. La creazione di nuove importanti realtà è utile ed è utile creare le condizioni perchè l'iniziativa non sia riservata ai soli consigli comunali, ma anche alla cittadinanza).

Interviene il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra) (si associa agli interventi a favore della fusione. Fa un breve excursus sull'iter seguito e sulle problematiche che in detto percorso sono state messe in risalto. Annuncia il voto a favore, relativamente alla data di avvio del nuovo comune bisognerebbe, dichiara, ai sensi della legge 182/1991 indicare il 15 giugno)

Interviene il Presidente della Giunta regionale, Mario OLIVERIO (nasce una nuova città per volontà dei cittadini, dichiara, in un'aria strategica per lo sviluppo della Calabria in un territorio con grandi potenzialità dal punto di vista ecomomico e produttivo. Il Consiglio, oggi, dichiara, assume un atto importante che apre la fase di costruzione della nuova città che dovrà vedere la partecipazione di tutti i soggetti istituzionali e sociali. La fusione non deve essere considerata un mero atto amministrativo, ma una opportunità per costruire la nuova città. Necessario un grande confronto capace di coinvolgere le energie positive. Già ieri sono stati avviati, dichiara, i lavori per la realizzazione del nuovo ospedale della sibaritide. Il Parlamento ha approvato una legge per la ZES, per 1467 ettari, strumento importante che avrà come cuore Gioia Tauro, con articolazioni in tutte le aree portuali ed aeroportuali della Calabria. Le risorse dovranno essere utilizzate ed indirizzate alla costruzione della nuova città. Naturali le preoccupazioni, ma è stato avviato un processo nuovo ed inarrestabile, necessario un sostegno che accompagni il nuovo percorso ed aiuti le forze virtuose. Ringrazia il vicepresidente Viscomi ed il presidente della 1^Commissione ed il Consiglio regionale che, all'unanimità, ha sostenuto il percorso di fusione. La Regione non si sottrarrà dal mettere in campo tutte le azioni utili).

Il Presidente pone ai voti gli articoli:
emendamento (prot.4732) all'art.1 (illustra il consigliere SERGIO)
Interviene il consigliere Gallo
Interviene il Vice Presidente della Giunta, Prof. Antonio Viscomi
Il consiglio accoglie l'emendamento
emendamento (prot.4569) all'art.1 decaduto
emendamento (prot.4594) all'art.1 decaduto
art. 1, per come emendato, approvato
emendamento (prot.4643) all'art.2 (illustra il consigliere SERGIO) accolto
art. 2, per come emendato, approvato
art. 3 approvato
emendamento (prot.4734) all'art.4 (illustra il consigliere SERGIO)
interviene il consigliere ORSOMARSO per dichiarazione di voto
il consiglio accoglie l'emendamento
emendamento (prot.4595) all'art.4 decaduto
art. 4, per come emendato, approvato
emendamento (prot.4735) all'art.5 (illustra il consigliere SERGIO) accolto
emendamento (prot.4597) all'art.5 decaduto
art. 5, per come emendato, approvato
art. 6 approvato
emendamento (prot.4644) all'art.7 (illustra il consigliere SERGIO) accolto
art. 7, per come emendato, approvato
art. 8 approvato
art. 9 approvato
art. 10 approvato
art. 11 approvato
emendamento (prot.4607) introduce artt.11bis e 11ter (il consigliere GALLO illustra l'emendamento che prevede l'estensione della ZES al porto di Corigliano e la previsione dell'accordo di programma)
interviene il consigliere SERGIO (esprime parere contrario all'emendamento, annuncia la presentazione di un Ordine del Giorno che ingloba le istanze del consigliere Gallo)
interviene il Presidente OLIVERIO (concorda sulla inopportunità di inserire nella legge di fusione elementi che dovrebbero far parte e che faranno parte di provvedimenti di altra natura. Ritiene non necessario elencare tutte le iniziative già messe in campo e quelle future)
il Consiglio respinge l'emendamento
art. 12 approvato
art. 13 approvato
art. 14 approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso con autorizzazione al coordinamento formale
Interviene il consigliere Tallini per dichiarazione di voto (sottolinea il grande senso di responsabilità della minoranza che anche nella seduta odierna garantisce la presenza del numero legale, contrariamente alla maggioranza che non avrebbe garantito il realizzarsi del "momento storico" come sottolineato dal Presidente).

Interviene il consigliere Gallo per dichiarazione di voto (riafferma la sua volontà, attraverso la presentazione dell'emendamento non accolto, di mettere un punto fermo ed un sostegno tangibile alla nuova città)

Il Consiglio approva

Interviene il consigliere SERGIO Franco (Oliverio Presidente) (chiede l'inserimento di un OdG relativo all'istituzione del Comune di Corigliano-Rossano).

Il Presidente pone ai voti l'inserimento.

Il Consiglio approva

Il consigliere SERGIO illustra l'OdG.

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà)

Interviene il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico)

Interviene il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico)

Il Presidente pone ai voti l'OdG

Il Consiglio approva

Interviene il consigliere ROMEO Sebastiano (Partito Democratico) (chiede l'inserimento all'ordine del giorno della PLn. 316 " Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 6 aprile 2017, n. 8 (Disposizioni per la liquidazione della Fondazione F.I.E.L.D. - "Fondazione Innovazione Emersione Locale Disegno del Territorio" e il trasferimento delle funzioni ad Azienda Calabria Lavoro).)"

Il Presidente pone ai voti l'inserimento.

Il Consiglio approva

Il Presidente inserisce il secondo punto all'ordine del giorno

Proposta di Legge n.299/10^ di iniziativa della Giunta regionale recante: ' Incentivazione dell'incoming turistico attraverso i trasporti aerei, ferroviari, su gomma e via mare, a sostegno della destagionalizzazione '  

Interviene il consigliere ROMEO Sebastiano (Partito Democratico) che, facendo propri gli emendamenti presentati da colleghi oggi assenti, relaziona sul punto

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (trattasi di una proposta di legge che affronta una particolare fattispecie, con profondo rammarico, dichiara, bisogna constatare che oramai da due lustri non esiste un assessore ad hoc. Eppure il settore meriterebbe una certa attenzione. La proposta non è esaustiva delle reali esigenze del settore, probabilmente ha una finalità squisiamente elettoralistica. Sul tema andrebbe affrontata una discussione ampia e l'assunzione di atti finalizzati al vero sviluppo della Regione. Invita il presidente Oliverio a presentare una vera proposta ed avviare un dibattito serio in materia).

Il Presidente pone ai voti gli articoli della proposta di legge 299/10:
art. 1 approvato
emendamento (prot.4560) all'art.2 (illustra il consigliere ROMEO) accolto
art. 2, per come emendato, approvato
art. 3 approvato
emendamento (prot.2856) all'art.4 (illustra il consigliere ROMEO) accolto
art. 4, per come emendato, approvato
emendamento (prot.4562) all'art.5 (illustra il consigliere ROMEO) accolto
art. 5, per come emendato, approvato
art. 6 approvato
art. 7 approvato
art. 8 approvato
art. 9 approvato
emendamento (prot.2416) all'art.10 (illustra il consigliere ROMEO) accolto
art. 10, per come emendato, approvato
art. 11 approvato
art. 12 approvato
Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso con autorizzazione al coordinamento formale

Il Consiglio approva

Il Presidente chiede la verifica del numero legale.
Verificata la presenza del numero legale i lavori continuano.

Interviene il consigliere ROMEO che chiede il rinvio del terzo punto

Trattazione rinviata.

Il Presidente inserisce la PL n. 311 " Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 31 dicembre 2015, n. 35 (Norme in materia di trasporto pubblico locale). "

Interviene l'Assessore alle Infrastrutture, prof. Roberto Musmanno che relaziona sul punto.

Interviene il consigliere GUCCIONE Carlo (Partito Democratico) (annuncia, per evitare di esprimere un voto contrario alla proposta, l'abbandono dell'Aula. La legge, dichiara, creerà un nuovo carrozzone e lo spreco di circa un milione di euro per le spese di gestione e di funzionamento di Artcal, e ciò è inconcepibile, dichiara)

Interviene il consigliere GALLO Gianluca (Casa delle libertà) (pone l'accento sullo stato dell'arte della seduta, invita il presidente a valutare, se sia opportuno proseguire i lavori).

Il Presidente chiede la verifica del numero legale

Il Presidente verificata l'assenza del numero legale dichiara chiusa la seduta

La seduta è tolta