CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA
Seduta n. 42 del 30/10/2017 - Diretta testuale e streaming



DIRETTA DALL'AULA - 42^ SEDUTA

di lunedì 30 ottobre 2017

Presidenza del Presidente Nicola IRTO

 

Il Presidente dà avvio ai lavori con la lettura, l'approvazione del verbale della seduta precedente.

Comunicazioni all'Aula.

Sull'ordine dei lavori interviene il consigliere FERRO Wanda (Misto) (a fronte del ritardato avvio dei lavori, rispetto alla loro calendarizzazione, chiede alla Presidenza la garanzia del rispetto dei tempi).

 

Interviene il consigliere SERGIO Franco (Oliverio Presidente) (chiede l'inserimento degli ordini del giorno prot. 38672 e prot. 38673)

Il Presidente comunica che sarà dedicata una seduta ad hoc per la discussione degli Ordini del Giorno ed inserisce il primo punto all'ordine del giorno

Proposta di Legge n.83/10^ di iniziativa del Consigliere A. BOVA recante: ' Modifica dei confini territoriali dei comuni di Petronà e Belcastro della provincia di Catanzaro '  

Relaziona sul punto il consigliere SERGIO Franco (Oliverio Presidente)

Interviene il consigliere BOVA Arturo (Democratici Progressisti) (chiede il voto favorevole trattandosi, dichiara, di una proposta di legge giusta, licenziata dalla commissione competente dopo una lunga discussione ed il coinvolgimento delle comunità interessate)

Interviene il consigliere FERRO Wanda (Misto) (annuncia il voto contrario a causa del mancato coinvolgimento degli amministratori, chiede il rinvio per consentire il loro coinvolgimento).

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 approvato
art. 2 approvato
art. 3 approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso

Il Consiglio approva con autorizzazione al coordinamento formale

Il Presidente inserisce il secondo punto all'ordine del giorno:

ESAME ABBINATO

- Proposta di Legge n.54/10^ di iniziativa dei Consiglieri O. GRECO,F. SERGIO recante: " Valorizzazione dieta mediterranea italiana "
- Proposta di Legge n.113/10^ di iniziativa del Consigliere G. MORRONE recante: " Valorizzazione dieta mediterranea italiana "

E' in discussione un testo unificato: Valorizzazione dieta mediterranea italiana di riferimento di Nicotera
nel testo proposto dal Relatore: M. MIRABELLO

Relaziona sulla proposta il consigliere MIRABELLO Michelangelo (Partito Democratico)

Interviene il consigliere GRECO Orlandino (Oliverio Presidente) (con l'approvazione della proposta si darà avvio ad un processo di sviluppo incentrato sulle risorse umane della regione, dichiara. Rinrazia la Commissione per il lavoro svolto, la città di Nicotera, i tecnici della Regione Calabria e tutti coloro che hannpo partecipato alla stesura della prposta a vario titolo. Fa un breve excursus sullo studio e le analisi che hanno portato al riconoscimento della validità scientifica della dieta mediterranea di Nicotera. L'approvazione della proposta, soprattutto, dichiara, porterà alla riscoperta di un modello agroalimentare sostenibile, al recupero identitario ed alla formazione di fruitori consapevoli).

 

Interviene il consigliere MAGNO Mario (Misto) (considera valida l'iniziativa ed enorme il lavoro e le energie mese in campo, ivi comprese le Università calabresi. Annuncia il voto a favore, ringrazia i proponenti per il tentativo di creare una necessaria sinergia tra abitudini alimentari e natura).

Interviene il consigliere GIUDICEANDREA Giuseppe (Democratici Progressisti) (ritiene utile e necessario pervenire all'approvazione della norma, ringrazia i proponenti delle due proposte per essere pervenuti all'ottima sintesi, li ringrazia anche per il coinvolgimento delle Università calabresi e per tutti gli studiosi di settore).

Interviene il consigliere ORSOMARSO Fausto (Misto) (annuncia il voto a favore alla proposta, auspica la sua immediata applicazione).

Interviene il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico) (plaude all'unanime riconoscimento della bontà della proposta. Ringrazia i proponenti, le Università, ma soprattutto ad ogni singolo calabrese che ha creduto alla validità della dieta mediterranea).

(Presidenza del Vicepresidente CICONTE)

Interviene il consigliere NICOLÒ Alessandro (Forza Italia) (l'iter seguito e la condivisione unanime rispetta il principio di servizio e di produttività dell'attività del parlamento regionale. Giusto il coinvolgimento delle Università e non le consulenze private. Significativo il contenuto e gli obiettivi della proposta. Esprime voto a favore).

Interviene il consigliere FERRO Wanda (Misto) (annuncia voto a favore. Pienammente convinta della necessità e della opportunità del coinvolgimento fattivo di organi ed organismi regionali e della Fondazione Terina Onlus della quale, come già fatto rilevare nella precedente seduta, chiede un'audizione).

Il Presidente pone ai voti gli articoli della proposta:

art. 1 approvato

emendamento all'art. 2 (prot. 43717) (interviene il consigliere Mirabello che lo illustra, interviene il consigliere Pasqua) - accolto
art. 2, per come emendato, approvato

emendamento all'art. 3 (prot. 43585) (interviene il consigliere Pasqua che lo illustra) (interviene il consigliere Mirabello) (interviene per replica il consigliere Pasqua) (interviene il consigliere Orsomarso) - respinto
emendamento all'art. 3 (prot. 43718) (interviene il consigliere Mirabello che lo illustra) (interviene il consigliere Pasqua) (interviene il Presidente Oliverio che esprime il parere favorevole della Giunta facendo alcune precisazioni) (interviene il consigliere Mirabello) - accolto
art. 3, per come emendato, approvato

emendamento all'art. 4 (prot. 43586) (interviene il consigliere Pasqua che lo illustra) - respinto
art. 4, per come emendato, approvato

art. 5 approvato
art. 6 approvato
art. 7 approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso

Il Consiglio approva con autorizzazione al coordinamento formale

(Presidenza del Presidente IRTO)

Interviene il Presidente della Giunta, Mario OLIVERIO (esprime soddisfazione per l'approvazione del provvedimento che ritiene essere assolutamente rilevante. Ringrazia i proponenti ed il consigliere Mirabello per le capacità di sintesi e di ascolto. Lo strumento è importante, dichiara, per la crescita della Regione. La corsa intentata dai più per appropriarsi della primogenitura della dieta è emblematica dell'importanza e del rilievo scientifico che la stessa riveste. Bisogna essere consapevoli del valore attrattivo della dieta. Fondamentale la formazione per l'offerta enogastronomica. Cita un cittadino di Molochio, studioso della dieta mediterranea a Los Angeles ed autore di un libro sulla dieta mediterranea e sul contrasto della stessa nei confronti di numerose patologie, anche patologie oncologiche. Dobbiamo crederci ed investire in questa direzione, dichiara, e Nicotera dovrà essere centrale nel percorso intrapreso).

Interviene il consigliere ROMEO Sebastiano (Partito Democratico) chiede inserimento PL 274/10^ "Differimento dei termini di conclusione delle procedure di liquidazione di enti pubblici previsti da disposizioni di leggi regionali" , che illustra brevemente. - Il Consiglio approva

Interviene il consigliere ARRUZZOLO Giovanni (Nuovo Centro Destra) chiede l'inserimento della proposta di provvedimento amministrativo 193/10^ "Modifiche al Regolamento interno del Consiglio regionale" - Il Consiglio approva

Il Presidente inserisce il terzo punto all'ordine del giorno

Proposta di Provvedimento Amministrativo n.184/10^ di iniziativa della Giunta regionale recante: ' Integrazione criteri localizzativi Piano Regionale Gestione Rifiuti '  

Relaziona sulla proposta il consigliere BEVACQUA Domenico (Partito Democratico)

Interviene il consigliere MAGNO Mario (Misto) (chiede se il provvedimento tenga conto delle discariche private e quale sia lo stato dell'arte dell'applicazione del piano rifiuti, Chiede, inoltre, quali siano le 600 discariche mensionate nella proposta e quale sia lo stato dell'arte dello smaltimento e della bonifica).

Interviene il consigliere BOVA Arturo (Democratici Progressisti) (concorda sulla necessità di specificare se il fattore di pressione riguardi solo discariche pubbliche o anche quelle private).

Interviene il consigliere PASQUA Vincenzo (Misto) (ritiene il principio della proposta condivisibile, concorda con gli interventi precedenti al suo sulla necessità di pervenire ad una puntualizzazione. Chiede come sia possibile che solo ora si sia intervenuti ad apportare le modifiche al piano rifiuti).

Interviene il consigliere GIUDICEANDREA Giuseppe (Democratici Progressisti) (in risposta parziale ai quesiti posti dal consigliere Magno ricorda che seicento sono le discariche di ogni tipo censite. Il nuovo elemento di valutazione, di cui alla prposta in discussione, serve per garantire i territori la cui presenza di discariche è eccessiva. Si tratta di una garanzia ulteriore per il raggiungimento dell'obiettivo "discariche zero").

Interviene il consigliere FERRO Wanda (Misto) (concorda sul principio, ritiene necessario pervenire ad una ulteriore specificazione).

Interviene il Presidente della Giunta, Mario OLIVERIO (l'obiettivo "discariche zero" è ciò verso cui tende l'azione regionale. La problematica è vasta e di complicata gestione e, da tempo, era stata chiesta la calendarizzazione di una seduta ad hoc. La Regione, dichiara, deve far fronte a circa 200 infrazioni per le quali è stato messo in atto un piano di bonifiche. Bisogna, dichiara, governare i processi per pervenire all'obiettivo "discariche zero". Non bisogna dimenticare le città invase dai rifiuti, il tentativo è quello di ridurre lo smaltimento attraverso i termovalorizzatori che saranno sostituiti da altro tipo di impiantistica. Nelle more continuano ed essere finanziati ed effettuati interventi straordinari sugli impianti esistenti. Il Provvedimento è finalizzato all'acquisione di una mappatura la più fedele possibile alla situazione reale).

 

Interviene il consigliere FERRO Wanda (Misto) (concorda sulla necessità di affrontare la problematica in una seduta ad hoc).

Interviene il Presidente OLIVERIO (dichiara la propria disponibilità ad accogliere la richiesta di una specificazione nel senso richiesto dai consiglieri),

Interviene il Presidente IRTO (ricorda che il provvedimento è stato approvato all'unanimità in sede di commissione).

Interviene il consigliere MAGNO Mario (Misto) (ribadisce l'intenzione di esprimere il parere favorevole alla proposta con le specificazioni concordate).

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso

Il Consiglio approva all'unanimità

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 approvato
art. 2 approvato
art. 3 approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso

Il Consiglio approva con autorizzazione al coordinamento formale

Il Presidente inserisce il sesto punto all'ordine del giorno

Interviene il consigliere GIUDICEANDREA Giuseppe (Democratici Progressisti) (chiede, ai sensi del regolamento, che sia il Presidente a provvedere alle nomine in oggetto).

Trattazione rinviata.

Il Presidente inserisce il sesto punto all'ordine del giorno

PL 274/10^ "Differimento dei termini di conclusione delle procedure di liquidazione di enti pubblici previsti da disposizioni di leggi regionali"

Interviene il consigliere ROMEO Sebastiano (Partito Democratico)

,

Il Presidente pone ai voti gli articoli:

art. 1 approvato

art. 2 approvato

art. 3 approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso

Il Consiglio approva con autorizzazione al coordinamento formale

,

Il Presidente inserisce i lsettimo punto all'ordine del giorno:

PPA 193/10^ "Modifiche al Regolamento interno del Consiglio regionale"

Interviene il consigliere ARRUZZOLO Giovanni (Nuovo Centro Destra) che illustra la proposta

Il Presidente pone ai voti la proposta nel suo complesso

Il Consiglio approva

Il Presidente, esaurito l'ordine del giorno, dichiara chiusa la seduta.

La seduta è tolta