Seduta n. 64 del 07/05/2019 - Diretta testuale

IV Commissione

di martedì 7 maggio 2019

Presidenza del Presidente Domenico BEVACQUA

 
12:26

Il Presidente dà avvio ai lavori con l'approvazione del verbale della seduta precedente e con le Comunicazioni

12:28

Interviene l'Assessore alla Tutela dell'ambiente, dott.ssa Antonietta Rizzo che illustra il punto in esame (ricorda il procedimento che ha portato alla creazione del nuovo Ente Parchi Marini. Spiega come sia importante approvare l'interpretazione autentica per individuare le specifiche norme da abrogare. Tale norma sgombrerebbe il campo da eventuali errate interpretazioni legislative. Evidenzia come tale proposta di legge porta invarianza finanaziaria).

12:30

Il Presidente propone il rinvio della trattazione del punto con l'apertura dei termini per la presentazione degli emendamenti.

Trattazione rinviata.

12:32

Il Presidente inserisce il secondo punto all'ordine del giorno:

Proposta di Legge n. 421/10^ di iniziativa della Giunta regionale recante: 'Modifiche alle leggi regionali 11 agosto 2010, n. 21, 4 novembre 2011, n. 41, 16 aprile 2002, n. 19 e 21 dicembre 2018, n. 47'  

Il Presidente introduce il punto (ritiene questa proposta di particolare importanza e ringrazia la presenza degli auditi).

12:33

Interviene l'Assessore alle Infrastrutture, prof. Roberto Musmanno (illustra la proposta di legge in discussione, sottolinea l'impegno della Giunta regionale che con tale provvedimento mira a snellire le procedure burocratiche).

12:35

Interviene l'arch. Mariangela Cama, delegata dall'assessore Franco Rossi (illustra gli aspetti tecnici della modifica alla legge urbanistica. Tali modifiche garantiranno una maggiore aderenza alla normativa nazionale. Sono state riviste le definizioni ed i parametri previsti dal vecchio piano casa mettendoli in coerenza col dettato normativo nazionale. Una rimodulazione necessaria anche a rendere più omogenea l'applicazione della legge urbanistica nell'intero territorio, che tiene conto anche della strumentazione urbanistica già presente nei vari comuni. Riprende le innovazioni introdotte dalla proposta come ad esempio quelle riguardanti le destinazioni d'uso, la promozione dei programmi di bonifica urbanistica. Complessivamente un testo rivisto che lo pone in coerenza con la legge urbanistica che sgombra il campo da possibili diverse interpretazioni).

12:45

Viene audito l'ing. Giuseppe Sera, delegato dal Sindaco del Comune di Reggio Calabria al settore urbanistica.

12:49

Viene audito l'ing. Luigi Leone, Direttore Generale ANCE Calabria delegato dal Presidente regionale ANCE.

12:58

Interviene il Presidente

12:59

Viene audito l'arch. Santo Salvatore Vermiglio, Presidente dell'Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Reggio Calabria delegato anche dall'ordine dei geologi della Calabria.

13:02

Viene audito l'arch. Pasquale Costabile, Presidente Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Cosenza delegato anche dall'ordine di Crotone.

13:03

Viene audito il dott. Giuseppe Baronetto, Collegio dei geometri e geometri laureati della provincia di Reggio Calabria.

13:06

Interviene il Presidente (sintetizza il senso degli interventi).

13:07

Interviene il consigliere TALLINI Domenico (Forza Italia) (ritiene che bisogna operare con scrupolo per poter raggiungere un obiettivo significativo. Bisogna togliere tutti gli ostacoli che hanno sempre incrostato questo settore. Non basta solo fare una legge ma questa norma deve essere chiara e facilmente interpretabile. Dà atto al settore urbanistico di aver prodotto un buon risultato che permette di semplificare molto l'attuale situazione. Si registra che in Calabria si fa costante riferimento al Piano Casa, aspetto che dimostra come oggi si stia andando nella direzione giusta. Il territorio si sta riqualificando, forse raggiungendo anche obiettivi che vanno oltre le aspettative del legislatore stesso. Si riserva di portare il proprio contributo ed a tal fine auspica che presso l'assessorato sia istituita una struttura permanente che possa essere da supporto alle tante problematiche che potrebbero sorgere e anche per affiancare i comuni che dovrebbero rapportarsi con l'assessorato stesso in caso di necessità. Sollecita i colleghi ad un particolare impegno al fine di poter portare a termine in tempi brevi questo iter di approvazione).

13:24

Interviene il Presidente (nonostante ci siano piccole differenze di vedute, apprezza lo spirito del consigliere Tallini e gli apprezzamenti fatti dallo stesso rispetto al lavoro portato avanti in questi ultimi anni. Sottolinea come in questa commissione si sia sempre operato in modo tale da compiere scelte condivise)

13:27

Interviene il consigliere GRECO Orlandino (Oliverio Presidente) (apprezza lo spirito di collaborazione evidenziato dagli interventi dei colleghi, ciononostante non condivide il giudizio positivo espresso, ritiene che molti siano gli aspetti da modificare. Ritiene che la Commissione debba avere un ruolo differente, non come organo ratificatore di decisioni assunte da altri. Si domanda, per esempio, il motivo per cui non si sia nominato il commissario ad acta in tantissimi comuni, segno che manca una buona pianificazione. Rappresenta degli esempi che evidenziano alcuni limiti tecnici che la norma non corregge. Afferma come sia necessario lavorare sull'attuazione della legge urbanistica a capire cosa sia a frenare i comuni nella corretta attuazione della stessa).

13:35

Interviene il Presidente (ricorda come molte modifiche condivise siano state approvate nei mesi dalla Commissione. Serve comunque maggiore flessibilità da garantire nei confronti dei comuni in modo da agire in sinergia).

13:38

Interviene l'audito arch. Santo Salvatore Vermiglio che chiarisce alcuni aspetti

13:39

Interviene l'audito ing. Giuseppe Sera per alcuni chiarimenti.

13:41

Il Presidente propone il rinvio con l'apertura dei termini per la presentazione degli emendamenti

Trattazione rinviata.

13:41

Il Presidente, esaurito l'ordine del giorno, dichiara chiusa la seduta.

La seduta è tolta