Seduta n. 13 del 19/12/2016 - Diretta testuale

Commissione Speciale di Vigilanza

di lunedì 19 dicembre 2016

Presidenza del Presidente Giuseppe MORRONE

  
12:25

Il Presidente dà avvio ai lavori con l'approvazione del verbale della seduta precedente.

Il Presidente inserisce il primo punto al'ordine del giorno:
Approvazione relazione alla PPA n. 150/10^ "Bilancio di previsione del Consiglio regionale della Calabria per gli esercizi finanziari 2017-2019" (Art. 6, comma 4, del Regolamento interno di amministrazione e contabilità).
Il Presidente pone ai voti la Proposta

La Commissione esprime parere favorevole

12:27

Il Presidente inserisce il secondo punto all'ordine del giorno:

Approvazione relazione alla PL n. 196/10^ "Bilancio di previsione finanziario della Regione Calabria per gli anni 2017 -2019" (Art. 34 del Regolamento interno del Consiglio regionale).

Il Presidente pone ai voti la Proposta

La Commissione esprime parere favorevole

12:28

Il Presidente inserisce il terzo punto all'ordine del giorno:

Situazione economica/finanziaria delle società partecipate e/o controllate, nonché degli Enti strumentali della Regione Calabria.

Interviene il prof. Antonio Viscomi, Assessore al Bilancio (chiede che vengano, proritariamente, auditi i dirigenti per acquisire notizie sullo stato dell'arte dell'attività dei dipartimenti in relazione al giudizio di parifica della Corte dei Conti. La Regione, prima dell'esitazione del giudizio di parifica, aveva avviato un'azione sulle società controllate e patrimonio per meglio organizzare il dialogo interorganico).

12:30

Viene audito il dott. Filippo De Cello, Dirigente generale del dipartimento Bilancio, Finanze, Patrimonio e Società partecipate (Prima ancora dell'esitazione del giudizio di parifica da parte della Corte dei Conti, dichiara, il dipartimento ha messo in atto una serie di azioni finalizzate, relativamente alla gestione degli enti strumentali, al recupero del pregresso. Si è reso necessario, continua, pervenire alla predisposizione di circa cinquanta rendiconti arretrati, in un lasso di tempo minimo, ciò per consentire l'applicazione del decreto legislativo 118 e l'armonizzazione dei bilanci. Per limitare l'impatto dei ritardi sul bilancio regionale, prosegue, è stato previsto il ripiano dei disavanzi in trenta esercizi. Il Settore Controllo del Dipartimento Bilancio vigila in tempo reale sull'attività degli Enti Strumentali e delle Società partecipate e Fondazioni)

12:49

Interviene il Prof. Antonio Viscomi, Assessore al Bilancio (sottolinea la valenza politica di quanto sin qui detto. L'azione del governo regionale, relativamente al rapporto con i soggetti direttamente collegate alla regione, poggia su alcuni presupposti che posso essere riassunti in tre parole: consolidare, razionalizzare e ripensare. Si è ad un punto di svolta, dichiara, un cambio di logica che rappresenta una condicio sine qua non).

13:00

Interviene il consigliere PASQUA Vincenzo (Oliverio Presidente) (chiede al Vicepresidente Viscomi, alla luce dei rielivi mossi dalla Corte dei Conti, quali atti di indirizzo servano per superare le anomalie evidenziate nel giudizio di parifica della Corte).

13:03

Interviene il prof. Antonio Viscomi (Le negligenze evidenziate, risponde, riguardano le informative e la gestione di alcune società. La legge regionale sulle società partecipate ed enti strumentali non è chiara. La bocciatura della modifica costituzionale apre alla necessità di regolamentare la gestione, ad esempio, dei centri per l'impiego. Per affrontare le problematiche, oggetto della discussione, conclude, necessitano delle previsioni di legge, ma soprattutto una visione di insieme ed una gestione organica).

13:16

Interviene il Presidente MORRONE (chiede notizie sullo stato dell'arte della gestione di Fincalabra e della Fondazione Terina)

13:17

Interviene, per replica, il prof. Antonio Viscomi

13:25

Interviene il consigliere GIUDICEANDREA Giuseppe (Democratici Progressisti) (chiede, relativamente alla gestione delle terme, che vengano prese decisioni di comparto)

13:29

Interviene il consigliere PASQUA Vincenzo (Oliverio Presidente) (non si ritiene soddisfatto dalla risposte date dal Vicepresidente. Dà lettura dei rilievi della Corte sul mancato consolidamento del Bilancio)

13:31

Interviene, per replica, il prof. Antonio Viscomi (sul consolidamento, dichiara, siamo in presenza di un'osservazione capziosa poichè non si poteva pervenire al consolidamento prima della previsione di legge - il consolidamento del bilancio, infatti, va effettuato entro il 30 settembre 2017).

13:32

Interviene il dott. Filippo De Cello (fermo restando quanto metto in evidenza dal Vicepresidente, non si può non essere preoccupati del fatto che bisogna pervenire alla eleborazione di circa venti rendiconti degli enti strumentali. Si è avviato un percorso di recupero e superamento delle deficienze, ma ognuno, ribadisce, dovrà fare la propria parte. Il trenta settembre 2017 è una data da rispettare costi quel che costi).

13:42

Interviene il prof. Antonio Viscomi (concorda su quanto precedentemente espresso, pone l'accento sull'importanza delle informative che dovranno dare la stura ad un percorso virtuoso per l'individuazione delle negligenze).

13:45

Interviene il consigliere PASQUA Vincenzo (Oliverio Presidente)

13:47

Intervengono, ripetutamente, il prof. Antonio Viscomi ed il consigliere PASQUA Vincenzo (Oliverio Presidente)

13:50

Il Presidente dichiara chiusa la seduta.

La seduta è tolta