Seduta n. 5 del 05/01/2021 - Diretta testuale

III Commissione

di martedì 5 gennaio 2021

Presidenza del Presidente Sinibaldo ESPOSITO

  
11:46

Il Presidente dà avvio ai lavori con l'approvazione del verbale della seduta precedente.

11:48

Comunicazioni all'Aula (il Presidente comunica l'assenza del Commissario ad acta Guido Longo, il quale aveva chiesto il differimento in attesa della pronuncia da parte del TAR sulla richiesa di revoca, da parte del Sant'Anna, del provvediemnto di sospensione dell'accreditamento e della struttura commissariale dell'ASP di Catanzaro che comunica la propria assenza per impegni pregressi. Precisa che la finalità dell'odierna audizione è quella di avviare una fase interlocutoria tra i soggetti interessati e nasce dalla richiesta formale da parte di un componente la Commissione Sanità, Francesco Pitaro. Tiene a puntualizzare che il ruolo della Commissione è squisitamente politico, non tecnico, né gestionale. Lo scopo dell'istituzione del tavolo di discussione è quello di supportare una decisione che miri alla soluzione del problema e, conseguentemente, alla garanzia dei LEA ed al mantenimento occupazionale del Sant'Anna).

11:54

Il Presidente inserisce il primo punto all'ordine del giorno:

Audizione in merito alle problematiche del Sant'Anna Hospital di Catanzaro

11:57

Interviene il consigliere PITARO Francesco (Misto) (tiene a precisare le motivazioni che hanno dato la stura alla odierna audizione. Evidenzia il ruolo del Sant'Anna quale struttura di eccellenza nell'ambito degli interventi cardiovascolari, quale patrimonio scientifico, umano e sanitario, che svolge 900 interventi all'anno e dà occupazione a 300 dipendenti. Rende noto che da qualche giorno l'ASP ha chiesto al Sant'Anna l'interruzione degli interventi. Ritiene necessario che l'indagine penale faccia il proprio corso, ma che, davanti al dramma che si sta consumando, la Regione non possa voltarsi dall'altra parte. Precisa che molte sono state le richieste di incontro con i soggetti preposti alla gestione e mantenimento del servizio. Stigmatizza l'assenza degli auditi nella persona del Commissario ad acta e dei componenti la Commissione dell'ASP di Catanzaro. La finalità del tavolo, puntualizza, era organizzare un contradditorio con tutti i soggetti interessati, chiede alla Presidenza che da subito venga convocata una seduta di commissione, da tenersi entro i prossimi tre giorni, che si precisi che la stessa viene convocata ai sensi dell'art. 88 del regolamento interno e che, ove dovesse essere, ulteriormente, negata la partecipazione, dell'eventuale assenza sarà data comunicazione al Presidente della Giunta, del Consiglio ed al Presidente del Consiglio dei Ministri oltre che al Ministero della Salute).

12:03

Interviene il Presidente ESPOSITO Sinibaldo (Casa delle libertà) (precisa che l'obiettivo dell'odierna audizione non è quello di contrapporre la proprietà del Sant'Anna ed i commissari, ma avviare un confronto. Precisa, inoltre, che le istituzioni regionali, preposte alla gestione della sanità calabrese, sono emanazione del Governo e del Ministero della Sanità e che, pertanto, affiderà agli uffici la valutazione sull'eventuale contestazione per la mancata partecipazione degli organi prefettizi e governativi).

12:07

Viene audito il dott. Giacomino Brancati, già dirigente del Dipartimento della Salute in sostituzione del dott. Francesco Bevere.

12:29

Interviene il consigliere PITARO Francesco (Misto)

12:32

Continua l'audizione il dott. Giacomino Brancati.

12:33

Viene audito il dott. Antonio Soccorso Capomolla, Direttore Sanitario del Sant'Anna Hospital di Catanzaro

12:52

Viene audito il dott. Giovanni Parisi, Presidente del CDA del Sant'Anna Hospital di Catanzaro.

13:05

Interviene il Presidente ESPOSITO

13:06

Viene audito il dott. Daniele Maselli, Direttore del Dipartimento di Chirurgia Cardiovascolare
Sant'Anna Hospital di Catanzaro.

13:09

Continua l'audizione del dott. Giovanni Parisi, Presidente CDA Sant'Anna Hospital.

13:10

Interviene il dott. Giacomino Brancati

13:11

Interviene il consigliere Francesco Pitaro

13:13

Intervengono, ripetutamente, il Presidente Esposito ed il dott. Giacomino Brancati

13:15

Interviene il consigliere NOTARANGELO Libero (Partito Democratico)

13:25

Interviene il consigliere MANCUSO Filippo (Lega Salvini)

13:30

Interviene il consigliere SAINATO Raffaele (Forza Italia)

13:38

Interviene il consigliere PITARO Francesco (Misto)

13:43

Interviene il Presidente ESPOSITO Sinibaldo (Casa delle libertà)

13:50

Interviene il dott. Giacomino Brancati

13:51

Il Presidente dispone una breve sospensione dei lavori.

La seduta è sospesa.

13:55

La seduta riprende.

13:55

Interviene il Presidente Esposito (chiede alla struttura burocratica di pervenire ad una sintesi della documentazione presentata dagli auditi e metterla a disposizione dei componenti la Commisione)

13:56

Interviene il consigliere MANCUSO Filippo (Lega Salvini) (fortemente preoccupato dagli esiti dell'odierna audizione ed in particolare dalle dichiarazioni del Prof. Maselli per la ricauta degli effetti della crisi del Sant'Anna sui cittadini calabresi, chiede che vengano potenziate le strutture di cardiochirurgia esistenti e del Policlinico in particolare. Necessario smentire, perchè preoccupanti, le voci trapelate sulla previsione della creazione di una struttura cardiologica a Lamezia Terme o a Soveria Mannelli).

13:59

Interviene il Presidente Esposito (la priorità, dichiara, è salvare il Sant'Anna, in subordine implementare l'esistente. Sulle voci trapelate, al momento non supportate da nulla di concreto, non si può asserire o smentire nulla)

14:02

Il Presidente inserisce il secondo punto all'ordine del giorno:

Audizione in merito all'attività del Centro regionale di Farmacovigilanza

Interviene il Presidente che introduce il punto

14:06

Viene audito il dott. Giacomino Brancati, già dirigente del Dipartimento della Salute, in sostituzione del dott. Francesco Bevere.

14:07

Interviene il Presidente Esposito

14:08

Il Presidente, preso atto, dalle dichiarazione del dott. Brancati, che è stata avviata la sottoscrizione di un contratto di prestazione d'opera con i professionisti del centro regionale di farmacovigilanza, esaurito l'ordine del giorno, dichiara chiusa la seduta.

La seduta è tolta.