Seduta n. 59 del 04/11/2019 - Diretta testuale

Seduta congiunta:

I Commissione e II Commissione

di lunedì 4 novembre 2019

Presidenza del Presidente Franco SERGIO e del Presidente Giuseppe AIETA

  
13:43

Il presidente Sergio dà avvio ai lavori con le Comunicazioni e la verifica del numero legale della I Commissione.

Il presidente Aieta constata l'assenza del numero legale della II Commissione.

Interviene il presidente Sergio (per non vanificare la presenza dei consiglieri, propone di procedere con la discussione da parte della commissione di merito).

13:47

Interviene il consigliere PEDA´ Giuseppe (Casa delle libertà) (manifesta la propria disponibilità per la definizione della problematica, non per salvare, politicamente, la faccia).

13:48

Interviene il presidente Aieta (precisa che l'obiettivo della seduta congiunta è quello di accorciare i tempi, poichè rimane esclusiva la competenza della 1^ Commissione. Ritiene che si possa pervenire all'approvazione del provvedimento e successivamente esitare il parere finanziario. Giustifica l'assenza del consigliere Orsomarso che ha garantito per tutta la legislatura il numero legale della 2^ Commissione).

13:51

Interviene il consigliere BOVA Arturo (Democratici Progressisti) (quanto verificatosi oggi rappresenta un fatto grave, dichiara. Alcune assenze sono assenze storicizzate ed andrebbero evidenziate. Concorda sulla necessità di proseguire con la discussione del provvedimento).

13:53

Interviene il consigliere GIANNETTA Domenico (Forza Italia) (stigmatizza l'andazzo delle sedute delle commissioni. Rammenta che per agevolare il percorso ha ritirato nella seduta precedente la proposta di legge a sua firma e, quanto si registra oggi è inaccettabile. Non concorda sul metodo di lavoro proposto. Annuncia un'opposizione puntuale in sede di approvazione in aula e valuta la possibilità di abbandonare l'aula commissioni. Ribadisce il grande senso di responsabilità che ha caratterizzato il suo agire).

13:58

Interviene il presidente Sergio (ribadisce che l'obiettivo della commissione è quello di portare avanti la trattazione. Invita i presenti a dare il proprio contributo nell'interesse collettivo).

14:01

Interviene il consigliere NUCERA Giovanni (La Sinistra) (chiede se esista una sintesi della proposta e se sia condivisa dal consigliere Giannetta, propone di proseguire con la discussione di merito).

14:02

Interviene il presidente Sergio (fa presente che la richiesta di differimento dei termini per la presentazione degli emendamenti è stata accolta, a dimostrazione della disponibilità e della volontà di procedere con la trattazione ed il completamento dell'iter).

,
14:04

Interviene il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra) (ritiene inutile il tentativo di polemica innescato dal consigliere Nucera, relativamente alla posizione del consigliere Giannetta. I problemi sono di natura tecnica e politica. Si registra un fallimento ed è fallita la strategia della seduta congiunta. Necessario proseguire con la discussione, anche se i continui input che arrivano ad horas non facilitano la discussione, considerato, anche, che il parere dirimente è quello economico ed andrebbe acquisito prima della discussione in Aula. Senza copertura economica proseguire è un non senso, prosegue, In questo contesto, inoltre, e nella confusione dilagante non è dato sapere la data delle elezioni e, conclude, considerata la debolezza della maggioranza sarebbe auspicabile un atteggiamento congruo da parte della stessa).

,
14:12

Interviene il consigliere BATTAGLIA Domenico Donato (Partito Democratico) (ritiene possibile ed utile proseguire con la trattazione del testo, pur prendendo atto dei distinguo politici e, prima della convocazione del Consiglio, prevedere il passaggio in seconda Commissione).

14:13

Il presidente Sergio dà avvio ai lavori della I Commissione con l'approvazione del verbale della seduta precedente e con l'introduzione del punto all'ordine del giorno:

Proposta di Legge n.473/10^ di iniziativa dei Consiglieri D. BATTAGLIA, G. GIORDANO, M. MIRABELLO recante: ' Modifiche alla legge regionale 16 maggio 2013, n. 24 e principi generali per la costituzione dell'Agenzia Regionale Sviluppo Aree Industriali '  

Invita il consigliere Battaglia ad illustrare il punto.

,
14:18

Interviene il consigliere BATTAGLIA Domenico Donato (Partito Democratico) (ritiene opportuno che sia il consigliere Giordano a svolgere la relazione).

 

,
14:20

Il consigliere GIORDANO Giuseppe (Partito Democratico) (illustra il provvedimento, che ritiene essere la sintesi delle proposte presentate e che ha dovuto contemperare i presupposti di natura finanziaria ed il rispetto della normativa vigente, senza eccessive divagazioni per evitare impugnative. Ribadisce che i presupposti di base siano la salvaguardia dei posti di lavoro e i diritti dei creditori. Ritiene che, comunque, vadano, nell'immediato futuro, accertate le responsabilità del fallimento ed opportuna la convocazione della Commissione bilancio per la verifica della compatibilità finanziaria).

,
14:29

Interviene il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra) (ritiene che le note pervenute lascino dei dubbi sulla legittimità del provvedimento, chiede al settore legislativo un parere tecnico sulla costituzionalità della liquidazione coatta amministrativa. Chiede, inoltre, se esista conflitto di competenze tra le figure del commissario straordinario ed del commissario liquidatore e, infine, se la Regione possa costituire una nuova azienda prima di cinque anni dal fallimento della precedente).

,
14:33

Interviene il Presidente (invita il Settore Assistenza giuridica ad esitare il parere sui quesiti posti).

14:34

Per il Settore Assistenza giuridica, interviene l'avv. Annamaria Ferrara (illustra la scheda ATN).

14:40

Interviene il consigliere BOVA Arturo (Democratici Progressisti) (chiede ulteriori delucidazioni sulla questione di legittimità costituzionale e sulla incompatibilità tra la figura del commissario straordinario e liquidatore, considerato che quest'ultimo dovrebbe avviare le procedure per l'individuazione delle responsabilità degli amministratori. Stigmatizza la presenza di due relazioni che pongono necessariamente dubbi sul da farsi. Lo scenario non è tranquillizzante, dichiara, la vicenda è attenzionata dalla magistratura e l'ammanco registrato deve necessariamente essere accertato e accertate le responsabilità).

,
14:49

Interviene l'avv. Ferrara (risponde ai quesiti posti dal consigliere Bova).

Intervengono il consigliere Bova e, in risposta, l'assessore al Bilancio e alle Politiche del personale Mariateresa Fragomeni.

14:51

Interviene l'assessore Fragomeni (ritiene che la discussione, a questo punto, debba essere in capo ai commissari. La Giunta, comunque, valuterà, nelle more dell'approvazione definitiva, il merito di quanto definito in questa sede).

14:53

Interviene il consigliere BOVA Arturo (Democratici Progressisti) (chiede ulteriori delucidazioni).

14:53

Risponde il Commissario CORAP Fernando Caldiero (la nomina del commissario liquidatore è stata espunta dalla norma. Il confronto col revisore dei conti non è tecnico, ma su altri piani, dichiara, ed alcune considerazioni sono scarsamente pertinenti. Ribadisce l'obbligatorietà di proseguire sul percorso indicato e previsto dalla norma in discussione. Sui compensi tre le vie possibili: quella delle amministrazioni giudiziarie, quella dei curatori fallimentari e quella citata nella proposta di legge, individuata dal Dipartimento Sviluppo economico, che è la meno esosa. Riscontra il parere del Settore Assistenza giuridica, ribadisce che la liquidazione coatta amministrativa riveste i requisiti di legittimità, porta ad esempio un precedente della regione Friuli Venezia Giulia).

,
15:01

Per il Dipartimento Attività produttive, interviene il dott. Felice Iracà (in linea con quanto detto dal Commissario ed anche dal Settore Assistenza giuridica, precisa che l'istituto è previsto dalla normativa statale, senza nulla innovare e che il 175, richiamato dal consigliere Esposito, non si applica al caso di specie).

15:02

Il Presidente pone ai voti l'articolato.

Per dichiarazione di voto, interviene il consigliere ESPOSITO Sinibaldo (Nuovo Centro Destra) (rimangono i dubbi sulla incostituzionalità della norma. Certa la confusione ed il caos determinato dalle relazioni susseguitesi. Annuncia il voto di astensione perchè la norma non risolve il problema dei lavoratori che rimane sul tappeto).

15:06

Per dichiarazione di voto, interviene il consigliere BOVA Arturo (Democratici Progressisti) (Considerato che, per come precisato dal settore assistenza giuridica, in precedenza su fattispecie analoghe il Governo non ha impugnato le norme, annuncia il voto a favore).

15:08

Per dichiarazione di voto, interviene il consigliere GIANNETTA Domenico (Forza Italia) (non entra nel merito delle relazione acquisite di recente. Ritiene necessario entrare nel merito degli emendamenti presentati. Annuncia il proprio assenso nella misura in cui sarà evidente la salvaguardia dei posti di lavoro ed il mantenimento delle funzioni. Necessario, anche, evidenziare come in passato sia venuto a mancare il controllo sulla gestione del Corap e prevedere l'istituzione dello sportello per la Zes di Gioia. Subordina la decisione finale al confronto col Dipartimento Bilancio).

15:20

Interviene il Presidente (ribadisce le condivisibili ragioni, con i possibili distinguo, che dovrebbero portare all'approvazione del provvedimento. Rivendica l'autonomia legislativa nell'individuare modalità e termini per la definizione della prolematica. Invita a proseguire con la votazione dei singoli articoli e dei relativi emendamenti. Comunica che il Dipartimento ha riscontrato ed esitato il parere sugli emendamenti presentati).

15:23

Per dichiarazione di voto, interviene il consigliere PEDA´ Giuseppe (Casa delle libertà) (reputa complessa la vicenda, ma necessario velocizzare il percorso. Annuncia il voto di astensione).

15:24

emendamento prot. 31618/1, il consigliere Giannetta illustra l'emendamento - respinto
emendamento prot. 31772, il consigliere Giordano illustra l'emendamento - accolto
art. 1 per come emendato - approvato
emendamento prot. 31618/2, il consigliere Giannetta illustra l'emendamento - respinto
emendamento prot. 31774, il consigliere Giordano illustra l'emendamento - accolto
art. 2 per come emendato - approvato
emendamento prot. 31618/3, il consigliere Giannetta illustra l'emendamento - respinto
art. 3 - approvato
art. 4 - approvato

Il Presidente pone ai voti la proposta nel sul complesso per come emendata.

La Commissione esprime parere favorevole a maggioranza (con il voto di astensione dei consiglieri Esposito e Pedà).
(viene autorizzato il coordinamento formale)

15:45

La seduta è tolta.