Seduta n. 3 del 29/03/2022 - Diretta testuale

I Commissione

di martedì 29 marzo 2022

Presidenza del Presidente Luciana DE FRANCESCO

  
11:42

Il Presidente dà avvio ai lavori con la lettura e l'approvazione del verbale della seduta precedente.

11:46

Il Presidente inserisce il punto all'ordine del giorno:

Proposta di Provvedimento Amministrativo n.32/12^ di iniziativa del Consigliere G. GRAZIANO recante: ' Proposta di legge al Parlamento recante: 'Modifiche al Decreto Legislativo 7 settembre 2012, n. 155 (Nuova organizzazione dei Tribunali Ordinari e degli Uffici del Pubblico Ministero, a norma dell'articolo 1, comma 2, della Legge 14 settembre 2011, n. 148) e successive modifiche (articolo 121, secondo comma, della Costituzione)' '  

Interviene il consigliere GRAZIANO Giuseppe (Unione di Centro) (premette che la proposta porta la firma di consiglieri di maggioranza ed opposizione perchè la problematica non può che essere di interesse comune. L'accorpamento dei tribunali di Rossano e Corigliano, avvenuta per effetto del decreto legislativo 155/2012, ha determinato notevoli disagi ad un territorio tragicamente interessato da fatti criminosi e fortemente disagiato a causa della carenza di infrastrutture. Illustra la proposta. Comunica la presentazione di un emendamento a firma Laghi che, favorevole nel merito della proposta, chiede che l'apertura del tribunale di Rossano non venga fatta a discapito di qualche altro. Precisa che ciò è scongiurato perchè la proposta chiede il ripristino della situazione quo ante).

12:06

Interviene il Presidente DE FRANCESCO Luciana (Fratelli d Italia) (concorda sulla bontà dell'iniziativa assunta dal consigliere Graziano e ritiene che il ripristino del tribiunale di Rossano potrà garantire alla terza città della Calabria il diritto alla giustizia)

12:08

Interviene il consigliere STRAFACE Pasqualina (Forza Italia) (ringrazia la Presidente per l'invito a partecipare ed il consigliere Graziano per aver voluto condividere l'iniziativa. Chiarisce che l'accoglimento di sottoscrizione della proposta nasce dalla convinzione che il territorio abbia subito uno scippo e che in quel momento non esistesse una presenza politica tale da opporsi e che tutelasse efficacmente il territorio. La riapertura del tribunale a Rossano si rende necessaria per porre rimedio ad un duro colpo inflitto al territorio dal punto di vista della tutela giudiziaria. Unico caso in Italia di città di 80.000 abitanti che non contempli l'esistenza di un tribunale. I danni e le ripercussioni della riorganizzazione di cui al D.Lgs vengono registrati giorno dopo giorno, con ricadute negative verso le comunità ed i territori. Con la chiusura del tribunale è stata negata la presenza dello Stato, dichiara. Propone alcune modifiche al testo. Ritiene non esista aggravio di spesa e che i locali per la sede siano facilmente reperibili. Opportuno, ognuno per il ruolo che riveste, conclude, cercare di rendersi parte attiva nei confronti del Governo acchè la proposta venga accolta con favore).

12:21

Interviene il consigliere ALECCI Ernesto Francesco (Partito Democratico) (quando le proposte riguardano il territorio di appartenenza, i consiglieri corrono il rischio di apparire campanilisti, ma non è questo il caso, dichiara. Nel merito, chiede se non fosse stato utile coinvolgere il sindaco affinchè lo stesso potesse esprimersi in merito alla organizzazione sul territorio. Annuncia il voto a favore).

,
12:24

Intervengono il Presidente DE FRANCESCO Luciana (Fratelli d Italia) ( precisa che trattasi di una proposta alle camere e che in quella sede potrà essere audito il sindaco).ed il consigliere ALECCI Ernesto Francesco (Partito Democratico) (puntualizza che il suo non voleva essere un intervento provocatorio)

,
12:25

Interviene il consigliere GELARDI Giuseppe (Lega Salvini) (esprime apprezzamento sul merito della proposta, comunica che in sede di audizione del sindaco in commissione anti'ndrangheta, il sindaco ha ribadito la necessità che il tribunale di Rossano venga riaperto).

,
12:26

Interviene il consigliere GRAZIANO Giuseppe (Unione di Centro)ritiene condivisibile quanto detto dal consigliere Alecci. Il sindaco non può che condividere le finalità della proposta.Il Sindaco Stasi, a suo tempo, è stato uno dei protagonisti nella lotta contro la chiusura del tribunale. Precisa che ha avuto una interlocuzione con comune per il tramite del gruppo UDC al fine di pervenire ad un deliberato da allegare alla proposta ed il presidente del consiglio comunale, dal consigliere interpellato, si era ripromesso di convocare una seduta aperta per ragguagliare la cittadinanza. Chiede l'acquisizione dell'audizione del sindaco Statti da allegare agli atti.

,
12:31

Interviene il consigliere ALECCI Ernesto Francesco (Partito Democratico)

12:32

Interviene il consigliere TAVERNISE Davide (Movimento Cinque Stelle)ringrazia la Presidente per l'invito ed il consigliere Graziano per l'iniziativa assunta. Il territorio di Rossano negli ultimi dieci anni si è visto scippare tutta una serie di servizi, il territorio ambisce, ora, ad un processo di normalizzazione. Esiste una recrudescenza delinquenziale, cinque omicidi e nessun colpevole e sarà necessario intervenire anche sulla burocrazia regionale che non dà risposte alle richieste di predisposizione del sistema di videosorveglianza. Ritiene che il coinvolgimento del sindaco non rappresenti un problema. Conclude ribadendo la necessità che si intervenga per la ricostruzione del territorio. Esprime parere favorevole alla proposta.

,
12:38

Interviene il consigliere FEDELE Valeria (Forza Italia) (manifesta apprezzamento per la proposta dal punto di vista formale e politico. Si è partiti da esigenze concrete, dichiara,ma anche l'approccio politico è stato corretto e condivisibile)

,
12:40

Interviene l'Avv. Annamaria Ferrara, Settore Assistenza Giuridica

12:43

Il Presidente rinvia la trattazione del punto con l'apertura dei termini per la presentazione degli emendamenti

Trattazione rinviata.

12:43

Il Presidente, esaurito l'ordine del giorno, dichiara chiusa la seduta.

La seduta è tolta.