Seduta n. 24 del 16/05/2019 - Diretta testuale

Commissione contro la 'ndrangheta in Calabria

di giovedì 16 maggio 2019

Presidenza del Presidente Arturo BOVA

  
11:47

Il Presidente dà avvio ai lavori con le Comunicazioni e con l'approvazione del verbale della seduta precedente.

11:48

Il Presidente propone l'inversione dei punti all'ordine del giorno (per venire incontro alle esigenze dell'audito di cui al secondo punto). La Commissione approva.

11:48

Il Presidente inserisce il secondo punto all'ordine del giorno

Proposta di Legge n.377/10^ di iniziativa del Consigliere S. ROMEO recante: ' Interventi regionali in materia di sostegno in favore dei giornalisti professionisti e pubblicisti vittime di intimidazioni '

Il Presidente introduce il punto (sottolinea la straordinaria importanza della legge in discussione. Segnala che vi sono delle problematiche riguardanti la copertura finanaziaria della stessa. Fa presente che l'art.15 della Legge regionale Antindrangheta prevede una forma di sostegno quale indennizzo a favore delle vittime della criminalità organizzata. Rileva, altresì, come il Fondo regionale a favore delle vittime sia stato purtroppo modificato portando lo stesso da duecentomila a centomila euro all'anno. Misura che va a rimaneggiare ulteriormente uno strumento importante. Rileva, poi, che la legge in discussione oggi sarebbe indirizzata a favore soltanto di una categoria lasciando fuori altre importanti categorie. Propone di lavorare insieme per far aumentare la dotazione del Fondo regionale e di integrare la proposta odierna alla Legge regionale Antindrangheta che rappresenta il testo unico regionale in questa materia).

12:01

Viene audito il dott. Michele Albanese, rappresentante della Federazione Nazionale della Stampa Italiana

12:11

Interviene il consigliere ROMEO Sebastiano (Partito Democratico)

12:16

Interviene il Presidente BOVA Arturo (Democratici Progressisti)

12:18

Interviene il consigliere SERGIO Franco (Moderati per la Calabria) (apprezza l'iniziativa ma esprime perplessità sulla possibilità di poter operare una differenziazione di fondi in bilancio tra la legge antindrangheta e la proposta in esame oggi. Purtroppo in passato ci sono stati casi che non fanno ben sperare).

12:24

Interviene il Presidente (si propone di fare ogni sforzo al fine di favorire tale processo).

12:25

Interviene il consigliere NUCERA Giovanni (La Sinistra) (ritiene che la volontà politica della Commissione di aumentare i fondi a disposizione sia chiara)

12:26

Interviene il consigliere SERGIO Franco (Moderati per la Calabria) (avrebbe gradito la presenza di qualche rappresentante del Dipartimento Bilancio)

12:27

Interviene il consigliere BATTAGLIA Domenico Donato (Partito Democratico) (ribadisce l'esigenza avuta nel corso dell'intera legislatura di avere un fondo dedicato alle leggi regionali. Nel caso specifico della proposta in esame, si ritiene possibilista nel trovare la somma necessaria).

12:29

Interviene il Presidente (evidenzia l'interesse di salvaguardare il corpo della legge regionale antindrangheta che si presenta proprio come testo unico e quindi auspica che la legge presentata dal consigliere Romeo possa essere assorbita nel corpo della legge regionale).

12:31

Il Presidente pone ai voti la proposta

La Commissione esprime parere favorevole all'unanimità.

12:32

Il Presidente pone ai voti la proposta

La Commissione esprime parere favorevole all'unanimità.

12:32

Il Presidente inserisce il terzo punto all'ordine del giorno

Legge Regionale 26/4/2018, n. 9 recante "Interventi regionali per la prevenzione e il contrasto del fenomeno della 'ndrangheta e per la promozione della legalità, dell'economia responsabile e della trasparenza." - Osservazioni.

Il Presidente introduce il punto in discussione (fa presente come la legge stia producendo risultati positivi. In particolare, a parte gli aspetti sociali, i vantaggi economici derivanti dalle multe elevate rappresentano, per alcuni piccoli comuni, una risorsa importante da destinare alla risoluzione di tante problematiche. La legge contrasta la dipendenza dal gioco, la ludopatia. Plaude alla categoria dei tabaccai che si stanno impegnando molto per garantire il rispetto della normativa. Ringrazia il consigliere Sergio per il contributo dato alla legge)

12:41

Interviene il consigliere ARRUZZOLO Giovanni (Nuovo Centro Destra) (evidenzia come ancora ci siano molti stimoli negativi che arrivano ai ragazzi, i quali possono attingere facilmente a diverse app dedicate al gioco. Anche la televisione di Stato continuamente tranmette pubblicità che invita al gioco, offrendo addirittura dei bonus iniziali)

12:43

Interviene il Presidente BOVA Arturo (Democratici Progressisti) (evidenzia positivamente che il Governo nazionale sta operando bene in questa materia dimostrando attenzione alla problematica. Auspica che lo stesso impegno dimostrato dall'associazione dei tabaccai sia mutuata dalle altre realtà operanti nel settore. In questo senso si dichiara disponibile a valutare qualsiasi modifica della legge al fine di favorire la collaborazione propositiva).

12:49

Interviene il consigliere SERGIO Franco (Moderati per la Calabria) (sottolinea l'importanza di questa legge che combatte la ludopatia in modo efficace. Si dichiara favorevole ad apportare qualsiasi modifica che si ritenesse necessaria per favorire la lotta al gioco indiscrimato e patologico che genera non solo problematiche economiche ma anche e soprattutto sociali)

12:51

Viene audito il dott. Domenico Distante, Presidente dell' associazione nazionale SAPAR

13:02

Intervengono, ripetutamente, il Presidente ed il dott Distante

13:04

Intervengono il consigliere Sergio ed il dott. Distante

13:08

Continua l'audizione il dott. Domenico Distante

13:16

Viene audito l'avv. Massimiliano Pucci, Presidente nazionale dell'associazione "Assotrattenimento"

13:25

Interviene il Presidente Bova

13:28

Continua l'audizione l'avv. Massimiliano Pucci

13:33

Interviene il Presidente

13:40

Intervengono il dott. Distante ed il Presidente Bova

13:45

Il Presidente, esaurito l'ordine del giorno, dichiara chiusa la seduta.

La seduta è tolta