Seduta n. 20 del 09/11/2018



Commissione contro la 'ndrangheta in Calabria

di venerdì 9 novembre 2018

Presidenza del Presidente Arturo BOVA

  
11:57

Il Presidente dà avvio ai lavori con l'approvazione del verbale della seduta precedente e con le Comunicazioni


11:58

Il Presidente inserisce il punto all'ordine del giorno

Stato di attuazione della Legge Regionale 26/04/2018, n. 9 recante "Interventi regionali per la prevenzione e il contrasto del fenomeno della 'ndrangheta e per la promozione della legalità, dell'economia responsabile e della trasparenza".

Interviene il Presidente BOVA che introduce il punto (chiede al vice presidente della Giunta Russo ed al dirigente del Settore legalità quale sia lo stato dell'arte dell'attuazione della legge regionale 9/2018 e la necessaria predisposizione degli atti propedeutici al fine di evitare la perdita di circa 682.500,00 €. Indica le modalità e l'individuazione di figure interne all'Amministrazione al fine di consentire alla legge di produrre i suoi effetti).


12:10

Interviene la dott.ssa Giovanna Melania Grasso, Dipartimento Presidenza - Settore Legalità e Sicurezza (illustra le difficoltà oggettive che, ad oggi, hanno impedito l'applicazione della norma, il problema, dichiara, è stato affrontato anche con il segretariato generale. Necessaria, in primis, l'approvazione di una deliberazione che stabilisca l'ambito di intervento di ciascun dipartimento).


12:13

Interviene il prof. Francesco Russo, Vice Presidente della Giunta regionale (chiede di intervenire prima che la dirigente prosegua con l'illustrazione degli atti messi in campo. Concorda con gli intervenuti per l'importanza riconosciuta alla norma, il problema della sua applicazione, dichiara, è di natura organizzativa. Necessario prevedere ambiti di intervento prioritari e l'istituzione di una task force affinchè in un lasso di tempo minimo, prima della fine dell'anno, si possano mettere in campo gli atti e raggiungere gli obiettivi)


12:17

Interviene il Presidente BOVA Arturo (Democratici Progressisti) (necessario dare priorità agli interventi per la scuola e l'usura. Necessaria, inoltre, la programmazione per l'utilizzo dei fondi PAC)


12:23

Interviene il prof. Francesco Russo


12:28

Intervengono la dott.ssa Giovanna Melania Grasso (la carenza di forze, dichiara, è aggravata dal fatto che a fine anno si moltiplicano gli ambiti di intervento e l'evasione di pratiche esistenti. L'attenzione, intanto, andrebbe riservata all'applicazione dell'art. 2 relativo alla costituzione consulta regionale, che sarebbee possibile) ed il Presidente Arturo Bova (necessario costituire la consulta, in assenza della quale, dichiara, verrebbero inficiati una serie di azioni in quanto la consulta dovrebbe emanare i pareri propedeutici a qualunque azione. Necessario predisporre la deliberazione e l'individuazione delle figure previste).

La dott.ssa Giovanna Melania Grasso riprende l'illustrazione (riprende alcuni aspetti relativi alla ludopatia ed all'utilizzo di risorse statali e sui fondi PAC. Sui beni confiscati si registra lo spreco di risorse ingenti).


12:43

Interviene il Presidente Bova (indica alcuni ambiti di intervento di assoluta priorità).

Intervengono la dott.ssa Giovanna Melania Grasso (ritiene necessario darsi un cronoprogramma e l'individuazione del personale per avviare le azioni necessarie).


12:58

Interviene il consigliere ARRUZZOLO Giovanni (Nuovo Centro Destra) (non può che rilevarsi, dichiara, una certa confusione sul da farsi, va fortemente stigmatizzato lo stato di inefficienza e l'impossibilità di pervenire alla soluzione delle problematiche).


13:01

Interviene la dott.ssa Giovanna Melania Grasso


13:14

Interviene il consigliere ARRUZZOLO Giovanni (Nuovo Centro Destra) (alla luce di quanto emerso dall'intervento della dirigente Grasso, ritiene opportuno chiedere al Dipartimento Risorse umane della Giunta una ricognizione del personale).


13:22

Interviene il Presidente che propone il rinvio del terzo punto

Trattazione rinviata.


13:23

Il Presidente, esaurito l'ordine del giorno, dichiara chiusa la seduta.

La seduta è tolta