INTERROGAZIONE n. 62 del 14/09/2020
Casa della Salute San Marco Argentano

Al Presidente della Giunta regionale

Premesso che:
• La storia della riconversione dell'ex presidio ospedaliero "L. Pasteur" a Casa della Salute di San Marco Argentano dura ormai da oltre dieci anni. I fondi comunitari che erano stati stanziati - circa 9 milioni e 600 mila euro oggi diventati fondi PAC 2007-2017 - e dovevano servire per ristrutturazione, adeguamenti funzionali e acquisto delle tecnologie, sono ancora fermi;
• La Regione Calabria, in base all'articolo 6 comma l del DL 35/2019 convertito in Legge n. 60/2019, ha stipulato una convenzione quadro con Invitalia Spa quale centrale di committenza per la progettazione e realizzazione dei lavori. L'Asp di Cosenza ha aderito alla suddetta convenzione non solo per la fase di gestione delle procedure di gara, ma anche per l'esecuzione dei lavori di ristrutturazione della Casa della salute di San Marco Argentano. Alla luce di tutto ciò e considerando che entro il 2011, in base del Decreto n.18 del 22 ottobre 2010, sarebbe dovuto avvenire il processo di riconversione dell'ospedale di San Marco Argentano SI INTERROGA LA S.V.
Per sapere:
quali iniziative urgenti intende adottare affinché partano i lavori di realizzazione della Casa della Salute di San Marco Argentano. Ad oggi nulla è stato fatto in merito alla realizzazione degli interventi sulla Casa della Salute nonostante, in questi anni, siano stati azzerati tutti i servizi ospedalieri e sanitari a danno del diritto alla salute dei cittadini di San Marco e della Valle dell'Esaro. Si passi concretamente alla realizzazione di questa importante struttura che, una volta entrata in funzione, sarà in grado di erogare servizi e cure sanitarie e sociosanitarie più capillari ed efficienti per tutta la Valle dell'Esaro.

Allegato:

14/09/2020
C. GUCCIONE