MOZIONE n. 79 del 20/04/2017

 

Sulla stabilizzazione dei Vigili del Fuoco discontinui


O. GRECO . Il Consiglio Regionale,

 

 

premesso che:
l'attuale situazione dei lavoratori precari della Calabria dei Vigili del Fuoco, c.d. "discontinui", è ormai un caso nazionale che va risolto, per dare un segnale forte a tutte quelle famiglie che vivono in bilico per colpa della mancanza di una legge di riferimento, per quanto riguarda il precariato nei Vigili del Fuoco;
il fenomeno dei c.d. "discontinui" interessa nella nostra Regione centinaia di operatori i quali, da anni, svolgono le stesse funzioni dei Vigili del Fuoco a tempo indeterminato;
e visti i numerosi tagli delle risorse finanziarie negli ultimi anni e le carenze di organico, i c.d. "discontinui" rappresentano una risorsa per il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, garantendo in molti casi l'espletamento di alcuni servizi fondamentali, e risposte tempestive alle richieste dei cittadini, integrando le squadre di intervento;
il parametro europeo, per motivi di prevenzione rischi e per avere più sicurezza nazionale, prevede 1 vigile del fuoco ogni mille abitanti, mentre in Italia attualmente abbiamo soltanto 1 vigile del fuoco ogni 15.000 abitanti, quindi ben al di sotto degli standard europei;
attualmente manca una norma nel nostro ordinamento che tuteli giuridicamente i Vigili del Fuoco "discontinui" i quali, privi di contratto a tempo indeterminato, non potrebbero essere chiamati in servizio per più di 14 giorni consecutivi e per più di 160 giorni l'anno;
il Vigile del Fuoco "discontinuo" viene equiparato alla figura Vigili del Fuoco "volontario", pertanto i c.d. "discontinui" non potrebbero essere inquadrati in un rapporto di pubblico impiego;
sono sempre più frequenti le manifestazioni sia in Calabria che in altre regioni del Mezzogiorno, per chiedere di porre rimedio a questa situazione;
anche dalla Calabria deve partire un segnale forte e concreto per prendersi carico dei diritti dei "discontinui", che prestano servizio come qualsiasi altro Vigile del Fuoco, ma che non vengono però adeguatamente tutelati dalla legge;

 

Impegna la Giunta regionale:

 

 

ed il Presidente della Regione Calabria ad intercedere presso il Governo nazionale ed il Parlamento, affinché si adottino tutte le misure necessarie per avviare un graduale processo che vada nella direzione della stabilizzazione dei Vigili del Fuoco "discontinui".

 

 

20/04/2017